mercoledì 28 settembre 2016

Pokemon Go



Essere madre è difficile, essere madre di due adolescenti è difficilissimo, essere madri di due adolescenti nell'era moderna?  Impresa titanica.

Sono stata la prima in famiglia a scaricare pokemon go, avevo il sistema operativo più avanzato di tutta la famiglia, il mio telefono sopportava l'applicazione i loro no, ho catturato il mio primo pokemon prima di tutti loro, così....giusto per ribadire che son giovane, moderna ed esaurita.

Sono una mamma "giovane" e moderna, mi tengo al passo, seguo i social, guardo i video cretini che i 2 Geni Adolescenti mi mandano, rido alle battute di comici americani che a volte faccio fatica a capire, faccio anche il genitore serio e sensato, elargisco consigli che dopo un po' diventato diktat.

Sono una mamma moderna io, pokemon go mi è sembrata una figata pazzesca fin da subito, bella l'idea, aggregante il gioco e poi dinamico, bisogna camminare per catturare questi pokemon, e bisogna camminare per far schiudere le uova che si raccoglie lungo il cammino.

Genio 1 Maschio ha fatto più di 400km da quando ha scaricato il gioco, 400 km!!!!!! Torna a casa a piedi da scuola, torna a casa a piedi dalle uscite, va in centro a piedi, esce presto e rientra tardi, fisico asciutto e obbiettivi banali, per andare al ristorante si parcheggia lontano (che fa bene a tutti), ma Adolescente è uno metodico, ci ha provato all'inizio a fare il furbo, ho trovato il telefono attaccato alle pale del ventilatore acceso, secondo lui facendolo girare guadagnava km, non ha funzionato e si è rassegnato alla passeggiata reale, km su km per schiudere le uova, una gallina premurosa e attenta.

Gli Sdraiati si sono alzati dai divani, si offrono di buttare la spazzatura, di portare fuori il cane, di andare a comprare il latte, gli sdraiati sono diventati migliori, anche per andare al bagno ormai fanno il giro lungo, i genitori ringraziano , il cervello forse un po' meno. Io comunque....lobotomizzati per lobotomizzati, li preferisco attivi, cacciatori di bestioline simpatiche e allenatori in palestre virtuali.

Genio 2 Femmina è un caso a parte, adesso è qui che passeggia su è giù per la casa, chiacchierandomi compulsivamente della sua giornata...

"Siediti un attimo..."
"Devo schiudere un uovo non posso..."
"Quanti km ti mancano?"
"5Km."
"Ah bhe...Pensi di farli tutti tra salotto e cucina?"
"Uhm...si...5 non è tanto, vero?"
"Nooooo....non è tanto, un oretta con passo buono, un'ora, così giusto per fartelo sapere sono 60 min."
"Uhm ... 60 non è tanto."

A questo punto esco io, e vado a farmi una corsetta.


Sopravviverò, io sopravviverò....e mi trasferirò in un'isola deserta, senza wifi, dove fonderò un casa famiglia per genitori di teenager in cerca di pace e Spritz Aperol.


2 commenti:

  1. Oggi ho fatto vedere qualche foto a mia mamma, scorrevo sul telefono e lei mi fa "Scusa, torna indietro!" Guarda meglio la foto, "Ah, no scusa, quel mobile nell'angolo mi sembrava un Pokemon".
    Mia mamma, 70 anni, pappa e ciccia con i nipoti quindicenni ^_^

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina