martedì 15 settembre 2015

Super eroi in famiglia

No....la Slovacchia non mi ha ucciso...ci ha provato con tenacia, ma è riuscita a regalarmi solo momenti di alti e bassi (più bassi che alti, a volte molto molto bassi), ed ho perso di vista me stessa, figuratevi il blog.

Ci son stati momenti così bassi che mi son detta che non potevo farcela, che la Slovacchia mi rifiutava ed io non riuscivo a fottermene come al solito, un malessere così forte che a volte mi rifiutavo di uscire e di pensare, cercavo solo di far passare il tempo in maniera più indolore possibile.

Mi sono provata nei limiti fisici, con la disciplina e la dieta, sono più mentale che fisica, se la testa tiene il corpo segue a ruota, in questo caso è stato il contrario, la testa non teneva per nulla....giusto per rendevi partecipi nell'ultimo anno ho percorso circa 700 km (e perso circa 15 kg)... con i piedi, camminando, correndo, arrancando...che fosse bello, che nevicasse, che ci fosse il fango, scarpette e via verso pensieri migliori, è stata la mia medicina.

Non saprei come descrivere l'anno passato, tosto...molto tosto, una sfida giornaliera, un punto sfocato all'orrizonte, la consapevolezza di essere fortunata, "privilegiata" eppure triste, di una tristezza lacrimosa e cattiva, un malessere per il quale non c'è spiegazione, un brutto "raffreddore" ti metti nel tuo angolo con il tè ed i fazzolettini ed aspetti che passi.

La fatica più grande quando si fà questo tipo di vita è costruirisi una quotidianità, qui è molto tosta, riadattare una famiglia ad un nuovo tutto dopo neanche un'anno dal trasloco dalla Cina, un solo anno di Thailandia per poi ripartire....lasciare la Cina era già stata una sfida grande...ripartire dalla Thailandia dopo meno di un anno e stato troppo anche per me.


Alla fine se mi guardo indietro anche in quest'anno di cose ne ho fatte parecchie e di sfide ne ho vinte parecchie, sono fiera di me e di quello che sono riuscita a fare nonostante questo disagio triste che mi porto in giro da un pò.

In mio aiuto è arrivata una super eroina.



Qualche mese fa è arrivata Mafalda, ha convissuto per un pò con la nostra micina, Xiao Mao, è stata con noi in Cina, in Thailandia e poi qui, la nostra micina, una parte importantissima della nostra famiglia, il folletto domenstico sempre attento e sgarbato ci ha lasciato, l'abbiamo accompagnato in maniera più dolce possibile fino alla fine, forse in alcuni momenti ci siamo accaniti....forse non ci rassegnavamo alla bruttissima evidenza.


Mafalda dicevamo.


Mafalda ha i super poteri....e le orecchie enormi.

Mafalda è la gioia di vivere fatta cane.



Riesce a mimetizzarsi.


Riesce a passare allo stato liquido.


Riesce a farti ridere....sempre...la guardi e sorridi, non puoi far altro.

Riesce a sciogliere gli animi timidi degli slovacchi, non capisco cosa dicono ma il tono si fa molto dolce,

Riesce a "condizionare" in maniera fetida l'aria, con risate scomposte da parte di tutti.


Riesce a far muovere gli "sdraiati", adolescente maschio la adora e la porta al parco, adolescente femmina se la porta al centro commerciale e la lascia dormire nella sua camera che solitamente è off limits per tutti.


Riesce a fare dei concerti rilassanti, lei dorme, russa e grufola, tu ti rilassi, è riuscita a sciogliere anche il Manager con la camicia ed i gemelli, che la mattina bacia prima lei e poi me.

Quindi eccomi.

Ci sono, ogni tanto la vita prova a "scamazzarmi" e a volte ci riesce, ma alla fine sono qui, positiva e propositiva, sto organizzando i miei viaggi per quest'anno, e mi sono finalmente iscritta al corso di Slovacco, mercoledì comincio....inoltre oggi piove, fa freddino, ed io sono felice lo stesso.


Durante un mio viaggio in Cina ho anche fatto un nuovo tatoo, ricco di buoni propositi.


Grazie a tutti Voi che ancora passate di qua.

Per le foto vi rimando al mio account instagram, mammaincina ...su quello sono stata molto più social.

A presto.










12 commenti:

  1. Certo che ti seguo, non sei mai banale. Su! Che dopo anni che scrivi lo sappiamo tutti che sei una roccia ;). Un abbraccio (Stefania C).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, effettivamente son passati anni. Grazie dell'affetto.

      Elimina
  2. Immagino sia stata dura. Hai descritto benissimo quello che hai vissuto in questi tempi. Mi dispiace perché so che, alla fine, bisogna sempre rialzarsi da soli. Quindi brava. E sí anche il tuo simpatico cane ti avrà un po' aiutato...ma il lavoro più grande l'hai fatto da sola. Bentornata allora (in te e nel blog ;-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie....alti e bassi, ma sono fiduciosa. Se mi obbiettivo poi divento una macchina da guerra!!!!

      Elimina
  3. Anche io mi sono accanita e non mi sono arresa all'evidenza con la mia piccola e,ad oggi, dico che è stato meglio così,non ho alcun rimpianto.

    Il tatoo,per altro, è bellissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie....non ho rimpianti, credo anch'io di aver fatto bene, avevamo bisogno di stare ancora un pò con lei, abbiamo sperato per un attimo che fosse qualcosa di meno grave.

      Elimina
  4. Bentornata! Ho seguito le tue corse su Fb e pensavo tu non scrivessi perché stavi bene ed eri troppo impegnata a vivere. Mi spiace non sia stato così. Spero che ora andrà meglio.
    Con quel muso e quelle orecchie impossibile non strappare un sorriso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Federica...io scrivo solo se stò bene, mi piace scrivere cose felici....tendo a dimenticare il brutto e non mi piace mettere per iscritto i brutti momenti, non vorrei rileggerli. Stranezze.

      Elimina
  5. Ossantocielo!!! Come hai descritto bene quello che provo io ora che sono tornata a casa... ma come si fa quando casa tua non è più "casa tua"? Dove mai puoi rifugiarti? Io nuoto, però la piscina non basta.
    Tu fatti coraggio: imparare la lingua è un buon primo passo per cominciare a stare meglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Flo....se hai bisogno di confronto scrivimi su facebook, a volte si ha la sensazione (e forse è effetivamente così) che solo chi ha vissuto delle esperienze simili alle tue può capirti....e che mai nessun posto è casa, ma tutti lo sono un pò....ti abbraccio.

      Elimina
  6. Oh, che bello che ci sei ancora! Che bello rileggerti! Sono proprio contenta che, nonostante i "bassi", tu abbia sfoderato la consueta grinta per affrontarli e sia riuscita a trarre il meglio possibile dagli "alti"!
    Che altro dire? Che sono lieta dell'arrivo di Mafalda nelle vostre vite perchè, anche se ogni nostro compagno di viaggio è unico e insostituibile, il vuoto lasciato da Xiao Mao ha lasciato spazio per un amore tutto nuovo.
    Lietissima di averti ritrovata!
    Ciao e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per l'affetto. Virtuale ma molto importante. Volevamo una compagnia anche per Xiao Mao, purtroppo hanno convissuto per troppo poco tempo....

      Elimina