venerdì 9 ottobre 2015

Padre di adolescente.....Femmina.






“Tua figlia domani andrà a cena fuori.”

Padre di adolescente femmina:

“Tuo figlio è sempre a cena fuori, sai che novità, anzi deve darsi una regolata, non è che può fare sempre quello che vuole, è più fuori che a casa!!!”

Ripeto.
“Tua figlia domani andrà a cena fuori con compagno di scuola e poi al concerto con la classe di musica.”

“Chi?."

“Tua figlia, domani, andrà a cena fuori con un compagno di scuola e poi andrà  insieme alla sua classe al concerto.”

“Un concerto....bello, che belle cose organizza la scuola, le opere classiche  sono molto importanti per chi studia musica.”

“Prima del concerto andrà a cena con un compagno di classe.”

“Ah...e non può cenare a casa?”

“No, non cenerà a casa, domani tua figlia andrà  a cena fuori con un compagno di classe.”

“Una compagna? La sua amica slovacca?”

 “AMICO MASCHIO, Amico maschio (con ormone adolescenziale e presumo molti brufoli ma suonatore di violino per cui spero nella sua sensibilità).... inoltre per il concerto c’è un dress code, formal.”

Padre di adolescente femmina...con sguardo impaurito, messo all’angolo dalla dura realtà, cerca di trovare una via d’uscita da questa incresciosa situazione.

“Ah....bhe....allora non può andare ha solo jeans e felpaccie.”

“Infatti...mi ha chiesto in prestito uno dei miei tubini neri e accessori.”

“Ah...ma comincia ad essere freddino, dille di coprirsi bene,sciarpa, cappello.”

“Ammore mio di tutta una Vita....ci sono 20 gradi, e anche un pochino d’afa a dirla tutta, sciarpa e cappello non mi sembrano proprio il caso.”

“Scusa che ti chiedo....ma su quel sito cinese dove  compri tutte le tue stronzate  li vendono i Burqa?”

Padre senza speranza.



martedì 22 settembre 2015

Corsi di sopravvivenza

Corsi di sopravvivenza....così si chiamano i corsi di lingue che ti propongono appena arrivi in un paese nuovo.

Ho sempre creduto poco nell'integrazione, ma mi sono posta sempre con molto rispetto nei confronti del paese che mi accoglieva, saper dire almeno grazie e prego ed avere una minima conversazione di base mi sembra educato e quasi dovuto, l'inglese qui lo parlano abbastanza, ma non riuscire a capire il vecchietto al parco mi sembra veramente poco educato.

Questi corsi sembrano un pò una barzelletta..."...c'erano due danesi, due koreani e un italiano...", si incontrano veramente persone fantastiche, si ride un sacco e si imparano un sacco di cose.

La Koreana è qui da nove anni, è solo ora si è decisa a fare il corso di Slovacco....nessuno parla mai con me, adesso provo io a parlare con loro, mi dice con aria un pò affranta, i Koreani non sono proprio i personaggi da party dell'area asiatica, ma neanche così chiusi, gli slovacchi invece sono degli ossi veramente tosti, lo straniero è straniero e tornatene pure alla tua casa, il casino in piazza che stanno facendo per 800 profughi, in un paese dove non c'è disoccupazione, dove nessuno ruba niente a nessuno anzi c'è bisogno di forza lavoro, è abbastanza significativo.

Ma io sono fiduciosa e la bella signora Koreana anche, oggi nonostante le difficoltà di pronuncia si è sperticata con i verbi....bravissima e motivata.

La Signora Danese, stereotipo di se stessa, alta, bella e bionda....ha studiato cinese e vissuto in Cina per 4 anni, per cui mi da suggerimenti di pronuncia nell'unica lingua che ci è comune, questo si dice come bere in cinese, questo invece si dice come mangiare mi suggerisce sottovoce anche lei ha imparato le basi della vita cinese, che se magna, cosa ci beviamo, "Campei" e giù il bicchiere fino in fondo!!!!!

Io....io faccio una fatica pazzesca, la maestra ha un inglese molto base, per cui tende a spiegare tutto in slovacco o con dei disegnini, la mia compagna di banco mi suggerisce in cinese, io penso in italiano e prendo appunti in inglese, un approccio un pò articolato per una lingua con una grammatica molto molto complicata.

Gli adolescenti inoltre mi prendono in giro, ridono dei miei quadernini da prima della classe, anche perchè ho ricominciato il corso il cinese, e la settimana prossima io e Big cominciamo il corso di spagnolo,  alla tua età pretendi un pò troppo da te stessa, dovresti riguardarti...mi ha detto l'altro giorno,,,,la mia età brutto figlio di 'ntrocchia sono 40 anni non 400, vorrei per un giorno guardarmi con gli occhi di un adolescente, magari scoprirei rughe nascoste o magari sono solo impauriti, in quanto a determinazione gli sdraiati non riescono mica a starmi dietro.



martedì 15 settembre 2015

Super eroi in famiglia

No....la Slovacchia non mi ha ucciso...ci ha provato con tenacia, ma è riuscita a regalarmi solo momenti di alti e bassi (più bassi che alti, a volte molto molto bassi), ed ho perso di vista me stessa, figuratevi il blog.

Ci son stati momenti così bassi che mi son detta che non potevo farcela, che la Slovacchia mi rifiutava ed io non riuscivo a fottermene come al solito, un malessere così forte che a volte mi rifiutavo di uscire e di pensare, cercavo solo di far passare il tempo in maniera più indolore possibile.

Mi sono provata nei limiti fisici, con la disciplina e la dieta, sono più mentale che fisica, se la testa tiene il corpo segue a ruota, in questo caso è stato il contrario, la testa non teneva per nulla....giusto per rendevi partecipi nell'ultimo anno ho percorso circa 700 km (e perso circa 15 kg)... con i piedi, camminando, correndo, arrancando...che fosse bello, che nevicasse, che ci fosse il fango, scarpette e via verso pensieri migliori, è stata la mia medicina.

Non saprei come descrivere l'anno passato, tosto...molto tosto, una sfida giornaliera, un punto sfocato all'orrizonte, la consapevolezza di essere fortunata, "privilegiata" eppure triste, di una tristezza lacrimosa e cattiva, un malessere per il quale non c'è spiegazione, un brutto "raffreddore" ti metti nel tuo angolo con il tè ed i fazzolettini ed aspetti che passi.

La fatica più grande quando si fà questo tipo di vita è costruirisi una quotidianità, qui è molto tosta, riadattare una famiglia ad un nuovo tutto dopo neanche un'anno dal trasloco dalla Cina, un solo anno di Thailandia per poi ripartire....lasciare la Cina era già stata una sfida grande...ripartire dalla Thailandia dopo meno di un anno e stato troppo anche per me.


Alla fine se mi guardo indietro anche in quest'anno di cose ne ho fatte parecchie e di sfide ne ho vinte parecchie, sono fiera di me e di quello che sono riuscita a fare nonostante questo disagio triste che mi porto in giro da un pò.

In mio aiuto è arrivata una super eroina.



Qualche mese fa è arrivata Mafalda, ha convissuto per un pò con la nostra micina, Xiao Mao, è stata con noi in Cina, in Thailandia e poi qui, la nostra micina, una parte importantissima della nostra famiglia, il folletto domenstico sempre attento e sgarbato ci ha lasciato, l'abbiamo accompagnato in maniera più dolce possibile fino alla fine, forse in alcuni momenti ci siamo accaniti....forse non ci rassegnavamo alla bruttissima evidenza.


Mafalda dicevamo.


Mafalda ha i super poteri....e le orecchie enormi.

Mafalda è la gioia di vivere fatta cane.



Riesce a mimetizzarsi.


Riesce a passare allo stato liquido.


Riesce a farti ridere....sempre...la guardi e sorridi, non puoi far altro.

Riesce a sciogliere gli animi timidi degli slovacchi, non capisco cosa dicono ma il tono si fa molto dolce,

Riesce a "condizionare" in maniera fetida l'aria, con risate scomposte da parte di tutti.


Riesce a far muovere gli "sdraiati", adolescente maschio la adora e la porta al parco, adolescente femmina se la porta al centro commerciale e la lascia dormire nella sua camera che solitamente è off limits per tutti.


Riesce a fare dei concerti rilassanti, lei dorme, russa e grufola, tu ti rilassi, è riuscita a sciogliere anche il Manager con la camicia ed i gemelli, che la mattina bacia prima lei e poi me.

Quindi eccomi.

Ci sono, ogni tanto la vita prova a "scamazzarmi" e a volte ci riesce, ma alla fine sono qui, positiva e propositiva, sto organizzando i miei viaggi per quest'anno, e mi sono finalmente iscritta al corso di Slovacco, mercoledì comincio....inoltre oggi piove, fa freddino, ed io sono felice lo stesso.


Durante un mio viaggio in Cina ho anche fatto un nuovo tatoo, ricco di buoni propositi.


Grazie a tutti Voi che ancora passate di qua.

Per le foto vi rimando al mio account instagram, mammaincina ...su quello sono stata molto più social.

A presto.