mercoledì 5 novembre 2014

Al supermercato vendono gli slittini.



Quando stavamo decidendo per Bratislava i miei adolescenti fetenti mi hanno fatto vedere questo video.





"During the winter can get very depressing" e da li mi è partito l'embolo della neve e del freddo, ho rotto le palle ad amici vicini e lontani con la menata del freddo della neve , del congelamento, dei reumatismi e dei geloni sono partita con Piumini e Ugg, sciarpone e cappelli.


Fino ad adesso nulla di grave a parte un paio di giorni la settimana scorsa, stamattina 19 gradi e risalendo la collina sono rimasta in canotta, mi sto guadagnando una bella abbronzatura da muratrice. La cosa che però mi inquieta è la quantità  di burro e margarina che vendono al supermercato, inoltre difronte al banco frigo oggi vendevano anche gli slittini.

Da un lato burro dall'altro slittini.


Quindi....Ergo il freddo arriverà, gli slittini ed il burro serviranno a sopravvivere,



Noi abbiamo molti yogurth, ma solo un paio di tipi di burro, qualche margarina, ma è già difficile trovare lo strutto in tutti i supermercati, qui un banco frigo pieno di burro, margarina e strutto...con difronte gli slittini, ed io con la mia canottiera mi sento parecchio inquieta. 


Il freddo arriverà di sicuro, i veterani di Bratislava mi raccontano di inverni epici con nevicate iniziate ad ottobre e mai finite fino a marzo, di temperature polari, dei "mitologici" meno 26 (con i quali ho stressato l'anima ad amici vicini e lontani)....ed io che sono a dieta dello strutto cosa me ne faccio? Lo strutto è forse un alimento che se spalmato addosso può proteggermi la pelle? E' magari anche nutrirla e combattere l'invecchiamento....sono certa che valicherò frontiere cosmetiche molto estreme, o forse serve per sciolinare lo slittino? 



Vedremo come usare burro (burro però mi fa tanto ultimo Tango a Parigi...potrebbe essere una spiegazione plausibile, freddo, tutti chiusi in casa...bisogna pur ingannare il tempo) e slittino, per il momento mi godo il tepore e le mie corsette sul danubio, quella del video non è di sicuro Bratislava, che invece è una città molto carina e vivibile, non economica per quello che offre, centro storico molto accogliente di una capitale "piccolina" ma con i prezzi di una grande metropoli con grossi problemi di parcheggio, parcheggiare in centro può costare anche 5 euro all'ora, i mezzi pubblici però vanno ovunque costano relativamente poco ed hanno biglietti a fascia oraria con i quali si possono prendere sia tram che autobus, il sito dei trasporti ha anche la versione in inglese, per cui nessun problema da quel punto di vista.





Il burro, lo strutto e lo slittino invece continueranno ad agitare le mie notti.




4 commenti:

  1. Ci si abitua a tutto, tranquilla, anche all'Europa ;-)
    Bentornata!
    F.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Io all'Europa e alla vicinanza a casa mi sono abituata subitissimo, nonostante la nostalgia per l'Asia....il freddo e lo strutto? Non garantisco.

      Elimina
  2. Lo strutto non lo reggo. Pensi che consumino alte quantita di burro, strutto e margarina per combattere il freddo? Io ne morirei allora...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Moky...o quello o Ultimo Tango a Parigi!!!! Credo che la loro cucina sia parecchio grassa, io non mi ci avvicino nemmeno, lo strutto è una cosa che usava mia madre per la frittura dei crostoli a Carnevale e che ho visto usare dalle signore romagnole per Piada e Tigelle.Buono anche lo strutto, in piccolissime dosi.

      Elimina