mercoledì 27 novembre 2013

Cervelli in fuga, adolescenti ingombranti e Mucche Nuove.

Avrei dovuto scrivere di Krabi, di Loi Khratong, del Cabbage and Condoms....avrei dovuto scrivere di Thailandia bella, avrei dovuto scrivere di iniziative scolastiche molto formative...ed invece le mie giornate continuano a passare di corsa, con me stessa sempre in lite con gli adolescenti di casa e con il cervello che vuole abbandonarmi per trovare una compagna migliore, dai pensieri meno complicati.

Faccio fatica ad adattarmi? Un pò si, ma non è quello il vero problema.

Faccio fatica ad accettare che esistano queste cose, cose che prima mi venivano filtrate da uno schermo televisivo, cose che prima sembravano solo racconti, cose a cui prima davo il beneficio del dubbio. 

Sì, sicuramente sì.

Credo profondamente nell'essere umano, ma dopo solo 4 mesi di Thailandia comincio a ricredermi sul concetto di libero arbitrio, rimpiango profondamente la censura cinese, oltre all'oggettistica Kitch che mi metteva tanta allegria.

I discorsi son sempre quelli e anche un pò noiosi, la miseria umana viene reiterata giorno dopo giorno, faticoso, credetemi molto faticoso.

Inoltre ci sono gli adolescenti che mi ingombrano la casa e l'anima, i teen hanno messo in profonda discussione il mio ruolo materno, e ci stà....tutto normale, il vero problema è che io stessa stia mettendo in discussione il mio essere genitore, l'istinto materno è arrivato ai minimi storici.

Mentre guardano la Tv, suonano la chitarra, chattano su facebook e usano Skype, per non dimenticare che i libri sono sul tavolo....quindi in realtà stanno studiando.

Se lo paragono al padre che non riesce a sbucciare una mela e parlare contemporaneamente, direi che c'è stata un'evoluzione della specie notevole, le future mogli di questa generazione di teenager non potranno lamentarsi, almeno che non sia il matrimonio a rovinare l'uomo del futuro, la prossima generazione di mariti potrebbe essere Multitasking.

Non dimenticheranno compleanni ed anniversari (aiutati da facebook ovviamente), sapranno girare il risotto e contemporaneamente apparecchiare la tavola, stirare mentre chiacchierano su Skype, saranno finalmente uomini a tutto tondo che non seguiranno l'esempio dei padri divanizzati e sonnolenti appena varcata la soglia di casa.

Ma questo è un'altro discorso per il quale resta sempre valido il "Teorema della Mucca Nuova"....questo uno stralcio dal libro.


Nel primo giorno dell'esperimento a un toro venne portata una mucca. I due si accoppiarono. Il secondo giorno al toro venne portata la stessa mucca, ma questa volta l'accoppiamento non avvenne. Nel terzo giorno al toro venne offerta ancora la stessa mucca, visibilmente travestita, ma di nuovo non vi fu accoppiamento. Il quarto giorno i ricercatori si resero conto che il toro resisteva a ogni tentativo di ingannarlo con stimoli visivi fasulli e decisero di camuffare la mucca in modo diverso: distribuirono il liquido vaginale di una mucca nuova sulla zona genitale della mucca già montata. L'interesse del toro fu momentaneamente ridestato ma neanche in questo caso avvenne l'accoppiamento. Tesi inconfutabile: il toro pretendeva una Mucca Nuova e rifiutava di accoppiarsi per la seconda volta con quella che oramai gli appariva come una Mucca Vecchia. 

Ebbene, tale teoria sarebbe anche alla base dei comportamenti degli uomini ch
e, dopo una relazione intima più o meno lunga con una donna, diventa rapidamente insofferente nei confronti di quella che vede come Mucca Vecchia...


Che poi qui è pieno di Mucche Vecchie e Nuove e di Tori apparentemente sonnolenti che si risvegliano con il solo afrore di Mucca Nuova, il vero segreto è forse reinventarsi? Ma il Toro in questione non si è lasciato ingannare dai travestimenti e neanche da un profumo diverso, e di storie di Tori casalinghi e sonnolenti ne ho sentite fin troppe, e anche di come gli stessi Tori narcolettici si ritrovino ad essere l'anima della festa solo se la Mucca Vecchia si allontana un pò.

Vabbè tutta un'altra storia, di cui tra l'altro avevo già parlato qui.

Prometto che la prossima volta mi concentrerò sulla Thailandia bella.

Condedetemi questa divagazione.

9 commenti:

  1. Comunque secondo me c'è toro e toro. Non sono tutti uguali ecco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pasionaria cara....diciamo che ci sono donne più fortunate di altre, ma il Toro rimane sempre Toro...

      Elimina
  2. beata te che ci credi... forse verso i 60....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verso i 60 gli riparte la terza giovinezza....

      Elimina
  3. i tori non cambiano mai, siam noi mucche a doverlo fare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensavo proprio a questo....siamo noi che dobbiamo cambiare e dare al Toro la valenza che merita, senza sentirci sminuite mai. Qui ho visto Tori che non meritano neanche di annusarmi i calzini.

      Elimina
  4. per il teenegerismo, non preoccuparti troppo è una malattia che passa . Non mi farei troppe illusioni invece sul futuro del giovaneuomo. Quando si diventa mariti si attraversa una particolare involuzione che azzera ogni speranza di multitasking. Anche questa è genetica come come la narcolessia taurina. Tuttavia non è sempre detto, anche se alla mucca dovrà costare molta molta fatica. Piuttosto in questi giorni si sentono molti rumors dalla Thailandia. Come è la situazione? C'è casino solo a Bangkok o la cosa si fa più seria?

    RispondiElimina
  5. Enrico solo a BKK, mi hanno detto che è tutto piuttosto "nomale", pare che il sorriso dei thailandesi sia spesso di facciata e che si arrivi alle mani piuttosto spesso, specialmente durante la settimana che precedete il compleanno regale....avevo già dei dubbi sul matrimonio, mi sa che è una cosa da prendere il considerazione solo dopo aver ponderato molto bene i pro e i contro di mettersi in casa un toro sonnacchioso! Ti tengo aggiornata sui Thai Riot...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immaginavo che fuori bangkok la cosa fosse attutita. Comunque tornando al toro. dal punto di vista zootecnico ti assicuro che non ci azzecca per niente, il toro, quello vero, la mucca se la becca tutte le volte che se la ritrova davanti senza sbagliare un colpo. Naturalmente la mucca deve essere su di giri, se no non c'è storia. E poi anche se il toro sonnecchia un po' porta pazienza che i lati positivi (in genere ) superano sempre quelli negativi. Io sono di parte eh!

      Elimina