venerdì 17 maggio 2013

If doesn't kill you, makes you stronger!






If doesn't kill you, makes you stronger!

Quello che non ti ammazza ti fortifica!

Me lo diceva sempre anche la mia mamma, ed io ne ho fatto il motto della mia vita cinese.

Sono qui sopravvissuta e fortissima.

Stamattina durante la lezione di Body Pump mentre il maestro mi esortava in cinese a darmi da fare con i miei bicipiti, in sottofondo c'era proprio questa canzone, ed io mi affannavo sudata in una sala senza aria condizionata (perchè raffredda il chi) dove nemmeno i ventilatori si possono accendere perchè fanno corrente e le mie compagne di corso cinesi non amano l'aria, si coprono tantissimo e sudano come caciotte sotto il sole, mi sono detta che è proprio vero...

If doesn't kill you, makes you stronger!

Ed io ormai rassegnata agli usi cinesi faccio il mio allenamento quotidiano in una sala, umida e calda, con aria stagnante e ventilatori spenti per non offendere il Chi di nessuno, ogni tanto esco e mi prendo una boccata di aria "fresca", 
"Fresca"....fresca è un parolone, il livello di pollution media negli ultimi tre/quattro mesi è stato di 200 (tenete conto che a Milano dopo i 50 cominciano le targhe alterne) but....

If doesn't kill you, makes you stronger!

Se rileggo indietro il mio diario di viaggio ci sono state tante cose che mi hanno sicuramente reso più forte, di stomaco e di carattere, mangiare gli spiedini per strada seduta sugli sgabellini di plastica ti rende forte di stomaco, farsi  "massaggiare" con i bamboo ti forgia il carattere...e la CaccaGuru ve la ricordate?

Le uova di rana fanno bene alla pelle, sgomitare per prendere il treno, il latte alla melamina, le mozzarelle congelate, gli assorbenti fake, le piste ciclabili invase da motorini durante l'ora di punta, i tassisti abusivi, le zampette di gallina but....

If doesn't kill you, makes you stronger!

Adesso che questa avventura sta quasi finendo mi rendo conto di come la Cina sia riuscita a cambiarmi, a farmi vedere le cose sotto un'altro punto di vista, a farmi spogliare da tantissimi preconcetti, a come in questo contesto sia tutto più semplice, a come contino veramente solo le cose essenziali, tutto il resto è lusso, banalità.

A come sia facile emozionarsi difronte ad un pacchetto (250grammi) di biscotti del "mulino bianco", a come sia facile entrare in sintonia con perfetti sconosciuti solo perchè ti ritrovi a fare insieme un pezzetto di strada, le sensazioni in questo contesto diventano quasi fatti, e le sensazioni ti bruciano addosso a volte più dei fatti.

Tra poco più di un mese questa avventura cinese finirà (proseguiremo per un'altra terra asiatica) ed io sto cercando di elaborare questo allontamento nella maniera più adulta possibile, cosa non facile, mi trovo a guardarmi attorno con occhi cuoriciosi e so che questo popolo e tutte le sue stranezze mi mancheranno moltissimo, faccio foto ad ogni angolino ad ogni scarpa strana, ad ogni outfit per così dire "eccentrico" ed intanto la mia casa si riempie di scatoloni e il mio cuore ricomincia a lasciare briciole dietro di se, but

If doesn't kill you, makes you stronger!












13 commenti:

  1. Ma il body-pump con il chi, non è una contraddizione potentissima?

    RispondiElimina
  2. NO....no....la Cina è piena di contraddizioni tutto normale, l'importante e non far raffreddare i Chi.

    RispondiElimina
  3. Puoi darci qualke indizio della tua prossima metà?Inizieremo un altro viaggio con te...che bello!

    Ciao

    Gigi and family

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andremo a finire nella terra del sorriso....

      Elimina
    2. Che meravigliosa sorpresa trovare cosí per caso il blog di una italiana, mamma, che vive all'estero, ed in Cina. Leggendo la pagina "chi siamo" mi sembrava di averle scritte io quelle parole! E mi sono sentita per la prima volta così a casa.
      Mi presento: sono Elina, italiana e mamma e vivo a Changzhou da quest'anno.

      Elimina
    3. Sono un pò invidiosa di te....noi lasciamo la Cina, amatissima ed odiatissima (ma più amata) per trasferirci in Thailandia....buona permanenza!

      Elimina
  4. Buon cammino allora! Certo che sara' ancor piu dura resistere alle tentazioni culinarie thai, sono certa però che anche li troverai qualche buffa attività motoria nuova da sperimentare!
    Da Shanghai....Zai Jian Simona (^ ^)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non resisto alle tentazioni, proprio non ce la faccio....diciamo che mi trovo delle strane attività aerobiche per limitare i danni. Grazie. Zaijian!

      Elimina
  5. allora addio Cina! ti vedo pronta per un'altra avventura, e tante buone esperienze per i piccolini, buon viaggio allora!

    RispondiElimina
  6. Cme vivono i tuoi figli questa partenza? Tua figlia non diceva di essere cinese? Dve essere cosí strano per loro..
    Complimenti per aver studiato il cinese così bene, tutti dicono essere una lingua molto difficile e pochi stranieri provano ad impararla. Auguri per la vostra prossima avventura!

    RispondiElimina
  7. Io non lo parlo affatto bene....ho studiato ma riesco appena a cavarmela nel quotidiano, i miei figli sono combattuti un pò come me ma d'altronde loro fra qualche anno faranno parte dei "Third Culture Kids" e alla domanda:"Where are you from?", risponderanno con una sequela di paesi, anche se voglio che a casa mia l'Italia sia sempre considerata Casa con la C maiuscola, si perderanno forse un pò ma voglio che mantengano i legami territoriali....Grazie per gli auguri!

    RispondiElimina
  8. Sei stata il mio primo contatto con la Cina... prima di arrivare nella Terra di Mezzo mi sono divorata ogni pagina del tuo blog, alla ricerca di risposte, conferme, atmosfere. Ed ora vederti partire mi rattrista e mi emoziona al tempo stesso... quante nuove avventure spero di leggere sul tuo blog! Ho ereditato da te tre libri ed una pentola, li conserverò con immenso affetto. Approfitto di questo spazio virtuale per dirti semplicemente... grazie!

    RispondiElimina
  9. Avete tutti deciso di farmi piangere?????....mancano ancora 20 giorni, ma la vera verità e che non mi sembra vero e che probabilmente lo realizzerò solo quando mi chiuderò dietro per l'ultima volta la porta di questa casa. Grazie a te per aver accettato il "pentolone testimone"!!!

    RispondiElimina