lunedì 17 dicembre 2012

Alcune cose che mi hanno migliorato la Vita


"L'essenziale è invisibile agli occhi." 
Così ci insegna Saint Exupery nel Piccolo Principe ed io non potrei essere più d'accordo con lui, ma è anche vero che ci sono cose non essenziali che ti semplificano la vita, a volte la migliorano.
Anche gioire delle piccole cose non è male. 

Ho stilato una piccola classifica di "banalità" ed in quando tali non sono in ordine di importanza.


PILATES. Il pilates mi ha veramente cambiato la vita ed ha decisamente migliorato i miei addominali, tonificato i miei bicipiti e reso elastica la mia schiena. Cominciare la giornata con uno stretching mirato aiuta la schiena e la postura, imparare a respirare veramente e profondamente ti apre la mente e migliora decisamente l'umore. 

WHATSAPP. La messaggistica istantanea è stata una rivelazione, posso essere in contatto con tutti sempre, con foto, traccie audio e video, basta rispettare i fusi orari degli amici in giro per il mondo ed il gioco è fatto.

PINTEREST. E' una bacheca virtuale dove "pinnare" le tue voglie ed i tuoi sogni virtuali, dai dolci alle case extralusso, passando per i viaggi e gli abiti da sposa, una fucina di idee "fai da te", ma anche una splendida vetrina commerciale delle ultime tendenze divise per categorie.

DOLCEMENTE ITALIA. L'apertura di questo bar entra in questa classifica a pieno diritto e pieni voti, grazie a Francesco (cinese de Roma) questo posto è diventato,  "il posto" dove incontrarsi, l'aperitivo del Venerdì  sera è diventato un punto fermo nella nostra routine settimanale, l'atmosfera è quella di Casa, grazie anche a Giorgio che si sforza di parlare sempre in italiano, si può anche prendere un espresso veloce al banco o un gelato da passeggio, si trovano le brioscine calde per la colazione della domenica mattina e dei bei cappuccini con la schiuma. Cosa si può volere di più a così tanta distanza dal Baretto del paese.

KINDLE. Strumento fantastico, un libro elettronico, ma con delle vere pagine anche se non di carta, anch'io prima di averlo in mano non ero troppo convinta del suo essere libro, ma poi si fa di necessità virtù, la carta ha il suo fascino indiscutibile, l'odore del libro nuovo e la rigidità delle prime pagine non hanno paragoni, ma hanno un loro peso in valigia, ed io voglio leggere ma anche sopravvivere con qualche bontà italiana ai prossimi mesi di Cina che mi aspettano, a volte tra il salamino e il libro prendeva il sopravvento la gola. Adesso questo problema non si pone più io viaggio con molti, moltissimi libri. Dopo la registrazione al sito di Amazon ci sono anche delle offerte giornaliere a pochi euro, quest'anno ho letto libri veramente interessanti e divertenti per pochi pochissimi euro. 


"Qualche decennio fa era tutto più semplice, si riusciva facilmente a localizzarli. Gli stessi imbecilli erano disposti a collaborare, ammettendo di esserlo.
Oggi purtroppo, sarà la scolarizzazione, gli stupidi si presentano incartati con il ricciolo, come una confezione regalo di Sambuca che, a guardarla chiusa, potrebbe sembrare Whisky di marca.
Tutto questo è molto pericoloso, perchè lo stupido, se non lo individui, può fare dei danni spaventosi allo stesso modo di un residuato bellico."

cit. "Un calcio in bocca fa miracoli" di Marco Presta


Ebook divertentissimo, comprato per pochi euro con l'offerta del giorno, un vecchietto reso scorbutico  dall'età (e dalla prostata) racconta la sua quotidianità fatta di acciacchi, di amore carnale per la portinaia e di amicizia con Armando un altro vecchietto che si sente Cupido. Delizioso.

La libertà di leggere sempre ed ovunque ....si decisamente una piccola cosa che mi ha migliorato la vita.


UGG. Brutti sono brutti, ma i piedi caldi per me passano sopra all'eleganza, io li ho sdoganati.

CENTRIFUGA. Frutta e verdura diventano succhi fantastici per colazioni, merende e snack salutistici. I miei figli ne "abusano", il mio fruttivendolo ringrazia ha cambiato la vita pure a lui.

BUN MAKER. In italiano non saprei come si dice, forse come in inglese aggeggio per fare la crocchia (lo chignon), in pochi minuti riuscirete a farvi un acconciatura tipo colazione da Tiffany, chic anche con un paio di UGG.

GLUCOMANNANO. Gli spaghetti di glucommannano per la precisione, gli Shirataki che sono fatti con la farina derivante dalla radice di Konjac una pianta erbacea di origine giapponese. Questi spaghetti si trovano anche in Italia nei negozi specializzati, ma in Cina si vendono freschi al supermercato in piccole vaschette piene d'acqua, sono composti solo da una fibra indigeribile e non contengono calorie, semplicemente passano nel nostro intestino "pulendolo" un pò, sono un pò "gommosi" ma non hanno nessun tipo di sapore e si possono condire all'asiatica ma anche con il ragù. Mi hanno cambiato la vita perchè finalmente riesco a saziare l'adolescente anziano, affamato come tutti gli altri coetanei ma purtroppo diabetico, può anche mangiare un chilo di pasta al ragù la glicemia sarà sempre al giusto livello.


ADOLESCENTI. E sì averne due in casa è una bella lotta, ma quanto sono belli....idealisti, sognatori, innamorati della vita, forti e duri contro tutti. Chitarra elettrica a palla da una parte della stanza e smalti colorati, fumetti e animali in via d'estinzione dall'altra (si perchè i miei adolescenti si "odiano" ma non si separano). E' tu ti ritrovi in un angolo e vedi passare amici di ogni colore, scie di deodorante e Sneaker puzzolenti. Hanno sempre una festa, un amico da "salvare", un happening a cui andare, la scuola è troppo "boring", le maniche corte troppo "cool" anche d'inverno. Mi fanno impazzire giornalmente, non riusciamo davvero a seguirli siamo sempre almeno due passi indietro, al BiondoMarito sono venuti i capelli bianchi a me le rughe intorno agli occhi. Ma com'è bello, bello, bello....impazzisci e ti innervosisci, poi entri nel loro antro di sera, scavalcano pantaloni arrotolati, amplificatori, borsette, fumetti e magliette che andrebbero lavate, li guardi puzzolenti e addormentati, li baci nell'unico momento in cui adesso si fanno baciare e ti innamori di nuovo, giornalmente di loro....dei loro amori, delle loro lotte, del caratteraccio, domani sarò ancora genitore orgoglioso di due adolescenti è una dura lotta ma ce la posso fare, li accompagnerò  nel mondo adulto....se sopravvivo!

sabato 8 dicembre 2012

Baby Diego



Latito....latito...ma ho delle buone ragioni e soprattutto prometto di essere più buona e più regolare nei prossimi mesi.

Sono in Italia ormai da quasi un mese, per la nascita del mio nipotino, venuto al mondo dopo una bella risata di mia sorella in sole tre ore di travaglio, una creatura meravigliosa e pacifica, il vero regalo di questo Natale.

Tutti innamorati di lui non riusciamo a staccargli gli occhi da dosso, incantati dalle sue faccine buffe e dal suo sguardo sapiente.



I cugini lo vorrebbero subito mettere nella Rock Band o per lo meno farlo diventare una mascotte.



La zia lo vizia comprandogli morbidissimi fiori da bagnetto....fatevi un giretto su questo sito,Blooming Bath, questo fiore è proprio una genialata, veramente un bel regalo per una neomamma e soprattutto per un neonato, che riesce a starsene comodo comodo nella sua acquetta calda.

Io torno presto...sto compilando la lista delle dieci cose che mi hanno cambiato la vita quest'anno.

A prestissimo!