martedì 28 febbraio 2012

Il Barbiere Filosofico




Negli ultimi mesi il Signor Big si fa la barba in maniera, diciamo così,tradizionale....la domenica mattina, giornata nella quale può dedicare un pò di tempo a se stesso, si chiude in bagno con tutti gli attrezzi del mestiere e comincia a farsi la barba, operazione piuttosto semplice se fatta con un rasoio trilama, un operazione lunga e perigliosa se fatta invece con i vecchi attrezzi da barbiere.

Il rasoio da PsicoKiller, che si è procurato su TaoBao, va associato a tutta un'altra serie di ageggi, una lunga striscia in pelle per l'affilatura, pennelli, ciotolina per la saponata, crema pre e post rasatura e altre cose che non mi è dato di sapere, il BiondoMarito parte attrezzato di tutto punto e riemerge dalle sue abluzioni mattutine dopo almeno una trentina di minuti.

Nell'uscire da bagno si mostra sempre un pò imbarazzato, perchè? 

Ma perchè sembra riemerga da uno scontro fra titani, il viso e il collo tutti graffiati, il volto sanguina in più punti, solitamente cerca invano di tamponare con pezzettini di carta assorbente, negli ultimi periodi avendo preso pratica con l'aggeggio malefico i graffi sono  diminuiti, ma la mia domanda resta la stessa da mesi.

Perchè il BiondoMarito si massacra l'angelico visino ogni domenica mattina?

Autolesionismo?

Anch'io ci ho pensato vedendo l'indomita costanza che ci mette nel massacrarsi gli zigomi...

"Perchè lo fai....perchè ti riduci così? Sembra tu sia finito sotto le grinfie di un gatto incazzato."

"Perchè farsi la barba così è un modo per prendersi cura di se stessi!"

Ma se sei tutto sanguinante....che concetto hai di "Cura".

Mi guardo allo specchio, mi guardo e mi vedo, vengo a contatto con il mio io più profondo, faccio le smorfie per far scorrere meglio il rasosio e mi guardo nelle mie varie espressioni, mi metto la schiuma e ragiono sul mio essere io, sul tempo che passa, su noi due e sui ragazzi che crescono in fretta... mi racconta il tutto guardandomi con occhi languidi e visetto insanguinato!

Per voi donne è più semplice, avete tante creme da mettervi e passate tanto tempo con voi stesse...certo che ne abbiamo di creme e non pensiamo filosofico quando ce le spalmiamo, ma piuttosto banalmente ....spianerà le rughe? Eliminerà la cellulite ostinata? Farà veremente quello che prometteva la pubblicità? Dimostrerò 10 anni di meno? Acquisterò quel bel colorito che fa tanto Caraibi?

Filosofia da bagno....Nò, quasi mai.... di solito abbiamo sempre qualche figliolo che deve entrare o che ha bisogno urgentemente di un consiglio, che non trova le magliette nel cassetto, che ha fame o bene che ti vada solo sete!

Ma io mi dico....per fare questo bisogna mica massacrarsi la faccia, la filosofia spicciola....l'elogio alla lentezza si può fare in ogni momento, non serve fare atti di autolesionismo nè usare il rasoio da PsicoKiller, che senso ha retrocere ai vecchi rasoi dopo che quel gran pezzo del Beckham ti ha iniziato al trilama?

Siete ben strani Voi maschi, riuscite a complicarvi la vita facendo cose banalissime, mancate di senso pratico...ma alla fine sono contenta, poteva andarmi peggio...a parte non chiedere indicazioni e avere soggezione/devozione del meccanico....direi che quasi quasi non mi posso lamentare!

giovedì 23 febbraio 2012

La Credibilità del Laowai




Nessuno crede ai Laowai....saranno gli occhi a palla che ricordano le Anime Manga, sarà il nostro modo sobrio di vestire (niente pizzi nè orsettoni), sarà il naso grande o il mento volitivo....non sò di preciso cosa sia, ma sta di fatto che non veniamo presi in considerazione, nessuno crede al povero Laowai o comunque cercano tutti di spiegarci cose piuttosto ovvie....

Prima scena....supermercato.

Girovagando tra gli aggeggi da cucina io e Big ci  dirigiamo verso il reparto "Frulla Trita Sminuzza", mi guardo attorno e prendo in mano un banale frullatore, e siccome in Cina per ogni scaffale c'è una commessa, e per di più solerte, ci si avvicina una ragazzona in grembiulino rosa per darci delucidazioni ovviamenente in cinese.

"Frulla, Frulla frutta e verdura, può anche fare i succhi!"

Traduco per Big che dopo tanti anni di cina non ha ancora imparato nulla....

"Ammore.... ha detto che frulla, frulla frutta e verdura"

"Il bicchiere è di vetro" 

"Ammore ha detto che il bicchiere è di vetro!"

"Le lame sono d'acciaio"

"Ammore le lame 'so de fero....indistruttibili!"

"Basta mettere questa (indicandomi la spina) nella corrente e parte....frulla tutto frutta e verdura!"

mi dice con aria quasi eccitata (il miracolo della corrente elettrica).

"Ammore ha detto che se metti la spina puoi farti i frullati....lo compriamo?"

Il signor Big scuotendo il biondo testolino non capisce bene se lo stò prendendo in giro o se sto facendo il verso alla commessa, lo assicuro di no, ha detto proprio così, mi sono limitata a tradurre....

"Ma crede che siamo scemi?".

Ammore mio tu  parti un pure pò svantaggiato, hai capelli biondi e occhi azzurri, un vero e proprio scherzo della natura, come pretendi di essere preso seriamente, ma questa domanda me la sono posta spesso anch'io.

Per esempio quando chiamo l'agente immobiliare per qualche problemino pratico in casa, avevo bisogno del tecnico  per la TV che non riceveva il satellite, e lui è venuto prima a controllare che non ci fosse realmente il segnale e solo più tardi ha chiamato il tecnico, o quando non funzionava la lavatrice, anche lì, prima controllo dell'agente immobiliare e solo dopo convocazione del tecnico, funziona sempre così prima viene l'agente immobiliare a controllare e solo dopo ti mandano qualcuno per le riparazioni.

Ho sempre pensato che non si fidassero delle nostre percezioni, saranno gli occhi a palla o il naso grosso ma non credo che godiamo di molta credibilità all'interno della comunità cinese.

L'apoteosi però si raggiunge dal medico, in queste occasioni fatemi fare una premessa, per non spaventare i futuri aspiranti expat, io scrivo dalla provincia cinese, Suzhou nonostante abbia 5 milioni di abitanti resta comunque campagna.

Medico, dicevamo, le mie disavventure mediche dell'ultimo mese sono state svariate, prima un dente, ma la bravissima Dottoressa Susan ha rimediato velocemente, poi un orecchio prima fastidio e poi totale sordità, vado da un dottore e questa volta ad onor del vero neanche all'ospedale ma nella clinica privata che frequentano tutti gli Expat della Suzhou bene, mi visita e mi da delle gocce da mettere nelle orecchie, banale sordità dovuta a tappo di cerume, schifoso da dire ma risolvibile in poco tempo, una volta a casa mi accorgo che le gocce che mi hanno dato sono gocce per gli occhi....ci penso un pò su prima di chiamare la clinica, mi sono messa in discussione, mi fanno perdere sicurezza in me stessa, alla fine chiamo e mi sento rispondere che va bene così le gocce degli occhi vanno bene anche per le orecchie, ma che domande stupide faccio, se il dottore me le ha prescritte vuol dire che vanno bene!

Il fastidio all'orecchio con relativa sordità, non accenava a passare, quindi me ne sono andata in ospedale (insieme al popolo che non si sbaglia).

Appena dico che mi fa male l'orecchio e che non ci sento, senza neanche guardarmi mi manda a fare un esame audiomentrico....perchè? Mi chiedo....perchè? Non ti fidi delle mie percezioni....perchè anche l'esame audiometrico? Alla fine con testimonianza della mia sordità alla mano torno dall'otorino che finalmente mi guarda l'orecchio....mi ravana un pò con i suoi strumenti anche un pò lerci e mi dice che ho bisogno di ancora gocce e antibiotico per un otite.

Ed ecco che la mia otite si trasforma in una labirintite o sindrome di Meniere (chi lo sa di preciso?), torno in ospedale dicendo che forse il troppo ravanare nell'orecchio mi ha fatto venire qualcos'altro, torniamo dall'otorino che sentenzia che il mio orecchio adesso è a posto e che le mie vertigini non sono dovute all'orecchio, via veloce da neurologo....al quale spiego i sintomi e tuttoil decorso.... la prima domanda del neurologo è stata?

"Tu bevi abitualmente?"

Ma secondo te io vengo dal neurologo per i postumi di una sbornia? 
Ma ci sono o ci fanno?

Sono tornata a casa con una confezione di pastiglie per fluidificare il sangue e una scatola di pastiglie per le vertigini....sto prendendo quelle per le vertigini...un pò meglio, speriamo passi da sola!



lunedì 13 febbraio 2012

San Valentino & C.

Gli uomini italiani ce l'hanno facile!

Io raccoglierei nei commenti i racconti delle proposte di matrimonio delle mie lettrici....se volete fatevi avanti magari mi sono sbagliata e si scopre un popolo di romanticoni.

Perchè non si cantano più serenate?
Perchè nessun prode condottiero parte per imprese titaniche, per salvare la sua bella dalle grinfie del Drago?
Perchè, al limite (le fortunate), rimediano un poveretto su un ginocchio con un anellino in mano?
Perchè gli uomini non devono più compiere imprese epiche per essere presi in considerazione?

Come scremiamo gli eori ed i Titani, dai vili e dagli ometti?

Noi povere Dulcinee moderne come possiamo essere sicure di accasarci bene?

Li ho visti a Natale e li immagino adesso alle soglie del fatidico San Valentino (chi era costui?), aggirarsi nei negozi con lo sguardo lobotomizzato dai troppi cuori e dai troppi profumi ma quanto minchia costano questi profumi? li senti pensare, senti che macinano rotelline metalliche cercando un senso a qualcosa che non gli appartiene.

Ecco amici uomini basta profumi, che tanto non sapete scegliere, il vostro naso non è il nostro naso.
Basta anche mutande e copricapezzoli che ci avete già dato per Natale e Capodanno, per l'amor del cielo e anche nostro, basta minchiate tecnologiche che non ne possiamo più....ricordo che per la maggior parte di noi un telefono deve telefonare, t-e-l-e-f-o-n-a-r-e e basta, in realtà non ci interessa neanche il meteo.

Consiglio....una bella serenata, andate sotto al balcone dell'amata con un bel gruppo di Mariachi e mettetevi a cantare, magari con un bel mazzo di rose in mano (ma non sono fondamentali), qualcuno di voi saprà usare uno strumento musicale, ecco questo è il momento giusto....vi vergognate con il canto, una poesia, siete impacciati con le rime....una lettera, quattro righe sarete in grado di tirarle fuori....tutto quello che ha a che fare con Amore....per tutta la vita....fedele nei secoli (i carabinieri in divisa sono avvantaggiati)....solo tu....occhi profondi e capelli profumati va bene, non serve che voi siate scrittori provetti, sedetevi ad un tavolo e pensateci, pensate alla Vostra Amata alla Vostra Compagna, ma pensateci "Romantico" altrimenti è tutto troppo facile....potete pensarci romantico per un giorno?
Non vorrete essere di meno dei cinesi?

Tutto questo pippone iniziale era per dirVi che ho assistito ad una proposta di matrimonio in un locale del centro sabato sera.

Vogliamo essere da meno? Vogliamo?


Lui l'ha portata nel locale in cui l'ha conosciuta, ha fatto abbassare le luci e mentre partiva la musica, su un megaschermo alle spalle dell'ignara fidanzata, che stava quasi pisolando sul tavolo, scorrevano delle foto di lei in varie pose, alcune buffe, alcune romantiche, mentre lei ormai piangeva come una fontana lui si avvicinava cantando, fino ad arrivare in ginocchio difronte a lei, con in una mano una mazzo di rose viola (lo so il viola fa tanto funerale ma speriamo qui porti bene) e nell'altra una scatolina rossa, della quale ha fatto scattare l'apertura come un novello Houdini, la quale  conteneva un pietrozzo non da scherzo che ha fatto commuovere ancora di più la futura sposa....dopo alcuni fuochi artificiali e diverse bottiglie di spumante condivisi con l'ignaro parterre, si sono finalmente dati un bacio tra gli applausi generali, i filmini e le foto dei loro amici.

Appena seduto al tavolo il promesso sposo, forse vedendola incerta sulla dimensione dell'enorme brillo le ha anche fatto dono di un IPad.

Adesso mi rivolgo a Voi uomini Italiani....latini e calienti, all'estero si crede perfino che a volte siate così calienti da essere molesti, vogliamo essere da meno, capisco la crisi, e tralasciamo quindi brilli e IPad, ma anche rose viola che non si sa mai....ma una serenata, un medley delle nostre foto su un maxi (o anche mini) schermo, due fuochetti d'artificio avanzati da capodanno....non vogliamo essere da meno dei cinesi?

Io vi avverto se questi continuano così si sposano le nostre figliole....mi fate fare un pò di bella figura, lo fate per questa povera expat ormai alla frutta....per San Valentino una serenata, anche senza i mariachi che c'è crisi!


I mariachi li metto io....



giovedì 2 febbraio 2012

Vogliamo parlane....Parliamone!

Da qualche giorno di nuovo in terra cinese....

Freddino?....Freddino.
Grigino?.....Molto Grigino.
Botti?....si ancora qualche botto si sente.
Draghi? ....non tanti ma qualcuno ancora si vede.
Nuove mode? Nuove magari nò....strane certo che sì.

Ultimamente ho visto parecchie cinesine andare in giro abbracciate ad un enorme (tipo grandezza cinesina stessa) orsacchiotto di peluches.
L'orsacchiotto, presumo, sia allo stesso tempo una stupida nuova moda ma anche un modo per tenersi caldi in questi giorni di freddo pungente.

E mettersi un cappottone direte Voi?

Ingenui Occidentali con gli occhi a palla che non siete altro....le cinesine in inverno vanno in giro con i pantaloncini corti (certo con sotto il leggings, ma sempre corti sono)...perchè?
Vi starete chiedendo sempre Voi Laowai dai grandi nasi.

Ma perchè poi d'estate non li mettono, altrimenti si abbronzano le gambe e sappiamo bene che l'abbrozzantura in Asia fa donna agricoltore e allora quando metterli se non ora che il bel freschino di questi giorni non può far altro che tonificare le minuscole gambette.

Ed io sono ancora qui che mi stupisco....e scuoto il testolino come uno di quei gattini che si appoggiano sul cruscotto delle auto.

Mi sto riadattando....fra poco nulla più mi sembrerà strano, regalatemi ancora qualche giorno.

Tanto per farVi capire la passione per gli orsacchiottoni, sul mitico TaoBao ci sono almeno un centinaio di pagine dedicate agli amici del cuore.




E oggi che sono generosa per la mia Sis ci metto anche l'Abbraccia Dance!