mercoledì 21 marzo 2012

Affaticata

Affaticata è la parola giusta per questo periodo....tante cose da fare, tanti progetti, tante persone e non avere la forza mentale per gestire tutto, le temperature ancora freddine, la voglia di piantare il basilico ed uscire in infradito sicuramente non mi aiutano, ma mi rifiuto di mettere ancora i calzettoni quindi e probabilmente che fra un pò mi verrà anche mal di gola.

Continuo a studiare il "mio" cinese suscitando la continua ilarità di tassisti ed Ayi, ma la mia versione di cinese alla fine funziona....capirci ci capiamo e benedetta sia Rosetta Stone!

Nascite, arrivi, partenze, ritorni, mancanze, paturnie le viviamo tutti insieme, in una comunità così piccola le gioie sono gioie di tutti e le noie altrettanto....ultimamente pare siano soprattutto noie, a volte banalità, ma sempre noie sono!

Mi ci vuole un pò di mare, mi ci vuole il sole, le vacanze le abbiamo prenotate, ma mancano ancora due mesi, Isola di Malapascua, una minuscola isola Filippina, sarà bellissima ma per il momento è ancora solo sulla carta ed io avrei proprio bisogno di sole vero adesso e di tempo per scrivere, ho tante idee e tanti progetti in sospeso, ma la fatica del vivere quotidiano prendono il sopravvento, inoltre ci ho anche messo la palestra (maledetta la prova costume e chi l'ha inventata).

Diciamo che il quotidiano continua ed essere faticoso....

L'altro giorno ho accompagnato una amica in ospedale con il suo piccolo di un mese per la prima visita del bimbo, sembrava di essere allo Zoo, ovviamente noi (in particolare il piccolo) erano quelli in gabbia, noi nell'ambulatorio del pediatra e tutti che ci guardano dall'oblo sulla porta dandosi anche il turno, con il naso appiccicato al vetro e picchiettando con le dita per farci girare, proprio come fai con gli animali nelle teche di vetro, fai finta di niente, sorridi, un pò ti scivola, ma credetemi si fa fatica....vorresti proprio essere un camaleonte e confonderti con il mondo circostante.

Noi compriamo le cose strane, noi sbagliamo uscita, noi viviamo in un mondo in cui non si possono neanche leggere i cartelli, a volte ti ritrovi senza acqua all'ora della doccia e solo allora realizzi che forse l'annuncio in ascensore riguardava la sospensione della fornitura idrica, a volte invece l'annuncio ti preoccupi di fartelo tradurre da una segretaria in azienda e fra l'ilarità di tutti scopri che si trattava solo di un corso di attività motoria per anziani.

Un pò di affaticamento concedetemelo....ma appena arriva il caldo vedrete che mi rifarò!


 


14 commenti:

  1. che brutta sensazione quella dell'animale nella teca di vetro! ma davvero sono così sfacciati che ti bussano per farti girare? mio Dio che sensazione soffocante!
    vi ammiro molto per le difficolta della vs vita quotidiana e per come riuscite ad affrontarle!

    RispondiElimina
  2. no non sono sfacciati....solo un po' curiosi.....loro sono tanti e noi pochi per questo ci guardano e sono i bambini che suscitano maggiore curiosita'.
    Il mio bimbo si e' tagliato i ricci per cercare di passare inosservato ma i suoi occhi occidentali lo tradiscono e quindi continue richieste di fare foto con lui.
    Ma.....siamo ospiti a casa loro...per questo superiamo bene le "difficolta'" quotidiane..
    dai Donatella!!....arrivera' anche il sole e il caldo..prima o poi. Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...no non sono sfacciati....sono imprevedibili e curiosi e la loro imprevedibilità a volte mi affatica, in più mettici questa lunghissima stagione invernale....Uff!

      Elimina
  3. maria giovanna21 marzo 2012 22:41

    io sono sconvolta da tutto ciò, fra pochi mesi saro li,e affronterò spero il mondo cinese!!!!
    m.g.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia....Vi ho proprio spaventati, in realtà dipende anche molto da dove vivi, nelle grandi città questo succede molto meno (quasi tutti gli annunci sono anche in inglese)....qui siamo in campagna viviamo una Cina un pò più rurale, lo straniero è arrivato da poco....alla fine ti troverai bene e sarà un'esperienza bellissima...sono qui!
      Se hai bisogno scrivi alla mia mail o su facebook....a presto!

      Elimina
    2. Dalla mia esperienza, per essere sinceri, non è proprio vero che nelle grandi città i cartelli sono in inglese... qui a shanghai ancora mi stupisco di come sia difficile trovare qualcuno che parli inglese, e nel mio compound nessuno è in grado di farlo, per esempio. però ci sono molti ospedali internazionali, e se vai lì invece che nell'ospedale cinese nessuno ti guarda come una bestia rara.
      Succede però anche qui ai bambini piccoli di essere fermati per strada e fotografati, a volte di nascosto, molto più spesso con insistenza e senza chiedere permesso, e talvolta anche strattonandoli o cercando di prelevarli dal passeggino, per fotografarsi col pupo biondo in braccio.
      Qualcuno mi ha suggerito di chiedere dei soldi in cambio, per farli scappare... io adotto una tecnica diversa: fotografo i loro, di bambini, così facciamo pari

      Elimina
    3. Io quando vengo a Shanghai mi sento in vacanza....quasi tutti mi capiscono, molti cartelli sono anche in inglese, e anche vero che non ci faccio la vita quotidiana, come qui a Suzhou....ma bensì una sorta di vacanza (musei, ristoranti, alberghi) e lì quasi tutti parlano inglese, ecco mi stupisco....ho sempre un pò invidiato gli Shanghaiesi, ma se le difficoltà sono più o meno le stesse mi tengo la tranquillità suzhouese e a Shanghai ci vengo solo per diletto e per shopping!

      Elimina
  4. Questa estate farò il mio primo viaggio in Cina, sono molto emozionata. Toccherò le città più turistiche, dove probabilmente sono abituati agli stranieri. Deve essere molto difficile vivere in un paese di cui si conosce poco la lingua, ti ammiro moltissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....comunque anche lì vedrai cose che solo in Cina....il popolo cinese d'estate è proprio meraviglioso, tutti scappano da sole e si coprono molto più che in inverno....un pochino è difficile, ma il più delle volte è divertente.
      Ti auguro buon viaggio!

      Elimina
  5. Ho appena piantato il basilico....si usa nella cucina cinese o e` solo del mediterraneo?
    francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In quella cinese non mi sembra proprio....ma in quella Thai lo usano e a me piace moltissimo, io devo aspettare ancora un pò stagione molto brutta qui a Suzhou.... ancora freddo freddino per il basilico!

      Elimina
  6. maria giovanna23 marzo 2012 21:50

    io andrò a suzhou e non a shanghai e spero che si parli l'inglese ,la vedo unica lingua di comunicazione possibile .Tutto il resto lo leggo lo apprendo dal mio boy,per ora penso solo a curiosità e un po di paura poi passerò alla fase adattamento.

    RispondiElimina
  7. Maria Giovanna....ma a Suzhou ci siamo noi, una comunità italica piccolina ma frizzante....facci sapere quando arrivi! Mi dispiace dirti che nò....l'inglese non è l'unica lingua di comunicazione, anzi a volte (spesso) non è nemmeno contemplata!
    Fammi sapere quando arrivi, contattami su Facebook o via mail....prepareremo un comitato di accoglienza!

    RispondiElimina
  8. maria giovanna24 marzo 2012 01:08

    ciao,grazie per la disponibilità e le buone notizie.non so dirti di preciso quando verrò, penso a giugno o settembre dipende dagli impegni di lavoro del mio boy e dal mio passaporto e tante altre cose.sono un amica di luisa che tu conosci,suo marito lavora nella stessa azienda del mio. a presto!!!!

    RispondiElimina