giovedì 22 novembre 2007

Non ci sono più le bambine di una volta


L'Anziano ieri è tornato da scuola molto penserioso, ma ha svolto diligentemente tutti i lavori scolastici che gli erano stati assegnati, bacchettando come al solito la sorella e l'amico che trascorre da noi quasi tutti i pomeriggi, il quale studia, ma contemporaneamente mi fa l'imitazione di Peter Pan, gioca con la principessa...insomma è un bambino, per cui i compiti sono più una rottura di palle che un dovere istituzionale. Il pomeriggio è trascorso tranquillamente tra Sumeri ed equivalenze, abbiamo cenato, poi l'Anziano è andato a farsi la doccia, ed è lì che di solito partorisce le sue idee più stravaganti, mi sento chiamare, arrivo in bagno, lui apre una fessurina del box doccia "....ti ricordi della bambina che l'anno scorso diceva di essere innamorata di me...", certo che la ricordo l'avevo prima preso un pò in giro e poi gli avevo detto che sarebbe stato bello se avessero potuto giocare insieme anche dopo la scuola o se l'avesse invitata alla sua festa di compleanno, lui si è sempre rifiutato dicendo che non era il momento e che a lui le bambine non piacevano,
"....sì, mi ricordo di lei, cosa le è successo..."
"...ricordi che mi faceva avere tanti bigliettini durante la ricreazione..."
"...sì, mi ricordo ma cos'è successo..."
 "...ho saputo che si è innamorata di un altro, e quest'anno manda a lui i biglietti..."
"...bene, a te non piaceva almeno adesso sei più tranquillo..."
"...la verità e che le donne sono bisbetiche e cambiano sempre idea, lo sapevo che non ci si poteva fidare..."
 "...mah..Anziano tu l'hai snobbata per un anno intero, cosa pretendi..."
 "...mamma...se era vero amore avrebbe dovuto aspettare che io fossi più maturo..."
"...Anziano finisci la doccia e vai a letto hai le idee un pò confuse..."
Vedremo nei prossimi giorni  come procederà questa lenta presa di coscienza....

Nessun commento:

Posta un commento