martedì 30 novembre 2010

SISTEMI EDUCATIVI



E' difficile....e sempre più difficile essere genitori.

Uno...il Vecchio è ormai in piena adolescenza e mi sfinisce con discorsi logorroici e spesso senza senso.
L'altra....é una Principazza quindi lo dice la parola stessa.

Ed io...io sono una povera mamma che si arrovella per tentare invano di creare un sistema educativo che funzioni veramente.

Da sabato scorso entrambi prendono una paghetta.

Il sistema "paghetta" non mi è mai piaciuto molto, regalare dei soldi senza avere niente in cambio è più beneficenza che paghetta. Lavoretti domestici non ce ne sono molti in realtà, la nostra cara Ayi ci vizia e ci coccola occupandosi quasi di tutto, quindi non sapevo bene su cosa impormi, certo il sabato sono loro a sistemare la camera e a lavare i piatti ma mi sembrava comunque un dovere che non ha nessuna necessità di essere retribuito, è anche vero che sono grandi e hanno delle necessità (uscire per la merenda con gli amici o magari il cinema) e poi mi piaceva l'idea del risparmio, dei progetti a lungo termine che si possono realizzare con un pò di sacrificio.

Sabato giorno di paghetta....

Premetto....

in casa nostra si discute un sacco, ma proprio tanto, solo raramente perdo la mia sacrosanta pazienza e  vola qualche scoppola, ma solitamente si sta a discutere sul perchè di ogni singola cretinata...si passano ore a discutere di nulla, io non riesco a dare un ordine seppur banale e sperare che venga eseguito in tempo zero.

Ecco allora il "patto paghetta" consiste in questo:

- Si aiuta in casa.
- Non si discutono i miei ordini.
- Si gira con le ciabatte ai piedi (perchè io sono una pessima casalinga e per niente maniaca dell'ordine ma odio le impronte di piedi sul parquet).

Ad ogni infrazione vengono decurtati 10 rmb per il Vecchio e 5 per la Principazza (che prende di meno).

Ad oggi l'Anziano di casa ha al suo attivo una sola infranzione.

La Principazza ha una rimanenza di circa un 30% della paghetta per la prossima settimana (siamo solo a martedì)....con la quale rimanenza ha deciso di adottare un Moon Bear, inoltre ha deciso di auto tassarsi di 35 Rmb a settimana per portare avanti l'adozione a lungo termine.

Che dire non ci sono sistemi educativi che tengano questi due mi spiazzano continuamente.

L'Anziano ha perso la sua logorroica loquacità e la sua prosopopea adolescenziale chissà cosa progetta di comprare, il vecchio taccagno non ha speso una lira (yuan)....qualche amennicolo per il computer o magari un altra serie di libri fumettosi.

La Principazza non fa testo....
Vi lascio il link per adottare un Orso della Luna...




in Asia estraggono la bile di questo povero animale che vive in condizioni pietose, in gabbie minuscole con un catetere nella pancia,  per farci dei medicinali, ci sono delle vere e proprie fattorie della bile.
L'anno scorso a scuola avevano raccolto dei fondi per questo scopo e la Princi era rimasta molto colpita da questa cattiveria.
Lei ama particolarmente gli animali e non li teme minimamente, in Thailandia è entrata con molta sicurezza in un recinto con le tigri e si  è fatta più di un'ora nella giungla in groppa ad un elefante senza la minima preoccupazione....adesso siamo diventati genitori di un Orso della Luna ed il prossimo passo sarà andarlo a trovare nel centro di salvataggio di Chengdu.

Nessun commento:

Posta un commento