lunedì 17 maggio 2010

XIǍO MĀO, LA LINGUA CINESE E LE BAMBINE PERDUTE




Le bambine perdute, durante una delle loro scorribante in Horizon hanno salvato un microgatto, che era finito all'interno di una colonna cava, dopo un pomeriggio di lavoro alla fine sono riuscite con un rotolone di nastro adesivo legato ad un nastro a creare una specie di altalena a cui lei si è prontamente agganciata e finalmente ha visto la luce....

la luce...

ed il vociare di 6 ragazzine ognuna nella sua lingua....

...Koreano...
...Giapponese...
...Brasiliano...
...Sloveno...
...Italiano...
...Filippino...



Quanto può essere confortante il fondo di una colonna si sarà detto il povero xiǎo māo.

Il micro xiǎo māo adesso vive a casa golosa, ieri sera dormiva nell' incavo della materna ascella di MrBig (gattaro di famiglia), oggi ha trascorso tutta la giornata nel risvolto della mia maglietta, tipo marsupio, saranno marsupiali i gatti cinesi?

Si riscontra comunque un notevole problema di comunicazione, pare che questo gatto parli cinese, a nulla sono valse le mie rimostranze, se devo allevare un gatto vorrei farlo nella mia lingua, pare non sia possibile, secondo i bambini golosi lo shock culturale sarebbe troppo forte, il gatto deve mantenere la sua lingua madre....quindi in casa golosa abbiamo un gatto, cosa già difficile e perigliosa per una famiglia nomade, in più questo gatto parla anche cinese....Aiuto!

Secondo Voi quando la bestiola si riprenderà dallo shock posso riportarlo giù nei rigogliosi giardini di Horizon dove protrebbe vivere insieme all'enorme colonia gattifera, nutrito dalla generosissima comunità expat e dove verrebbe iniziato dai  gatti anziani anche ai segreti di mimetizzazione anti Xiao Laowai....

Qui le piccole Laowai continuano a trattarlo come un giocattolo, ed io non riesco ad impormi, sono troppe e parlano troppe lingue diverse....Aiuto!








  

xiǎo māo
xiǎo
 






xiǎo

Nessun commento:

Posta un commento