domenica 30 maggio 2010

SE FOTOGRANDO....





Laowai italico femmina con due cuccioli fotografata in un momento di relax all'imbrunire



Passeggiando attorno al Lago la domenica mattina, si incontrano sempre frotte di turisti, Suzhou è una meta turistica piuttosto famosa in Cina, durante queste passeggiate siamo sempre oggetto di molestie fotografiche, dico molestie perchè il Laowai deve essere fotografato nel suo ambiente naturale, quindi i paparazzi si procurano le loro foto cercando di dare il meno possible nell'occhio, da dietro una siepe o fingendo di fotografare la fidanzata, oppure usando i loro ultramoderni Zoom, ma essendo piuttosto ingenui come paparazzi si fanno sempre beccare creando solo un certo fastidio ed imbarazzo.

Capirete anche Voi che un'intera famiglia di rarissima specie di Laowai italico è una preda ambita, non possono certo farsela scappare, quindi ecco che si appostano da lontano con gli zoom di ultima generazione per cogliermi nell'atto in cui sgrido la Principazza, oppure mentre tutta la famiglia si nutre, il pasto di una famiglia di Laowai italico deve essere pagata molto bene dal National Geographic, oppure cercano di beccare Anziano mentre si soffia il naso, o Big che sbadiglia...solo qualcuno(forsi quelli che hanno letto l'articolo del National Geographic dove dicevano che il Laowai Italico non morde e non attacca) ci viene coraggiosamente vicino chiedendo di poter fare una foto con noi, (cosa che di solito facciamo sempre piuttosto volentieri), tutti gli altri rubano scatti della mia famiglia mentre passeggia la domenica mattina intorno al lago.

Questo mi da un pò di noia, ma ormai mi ci sono abituata, e mi fa sorgere qualche domanda, a parte il documentarista che si occupa per lavoro del Laowai Italico, tutti gli altri cosa se ne fanno delle nostre foto? Finiremo nell'album di famiglia, o in quello delle vacanze tra gli elefanti della Thailandia ed il pesce pagliaccio della barriera corallina, cosa racconteranno mentre ci mostrano orgoliosi ai parenti?

"...siamo stati a Suzhou, abbiamo visto le pagode, il giardino dell'Umile Amministratore un notevole esempio di giardino Imperiale, il museo della seta....lo Zoo...faceva molto caldo, ma abbiamo comprato un ombrellino per proteggerci da sole...il tempo era un pò umido...abbiamo mangiato molto bene... l'albergo era bello, colazione abbondante...una domenica mattina passeggiando intorno al lago abbiamo anche avuto la fortuna di fotografare un gruppo di Laowai Italico nell'atto di cibarsi, una bella famiglia un figlio maschio e una femmina, quest'incontro ha proprio dato un tocco esotico alla nostra vacanza...ve lo consiglio Suzhou merita sicuramente una visita, e mi raccomando la domenica mattina andate al Lago, la mattina non troppo presto verso le dieci, è quella l'ora in cui i Laowai escono...."

Nessun commento:

Posta un commento