lunedì 15 marzo 2010

MR BIG E IL NUOVO TELEFONINO 2°PARTE



....MammaGò torna a casa fiera ed orgogliosa con il nuovo telefonino di Big, del colore e del modello che lui più desiderava, l'iddillio tra il manager e il suo nuovo giocattolo dura circa dieci giorni, dopo di che il mio petulante marito comincia ad aggirarsi per casa con fare nervoso....
"....questo coso non funziona....non sento nulla....i microfoni sono andati...ho perso un sacco di chiamate oggi...non scarica la posta e poi non riesco a far funzionare il wifi e non posso scaricare i podcast..."

Quella dei podcast è diventata una questione di principio, vuole assolutamente sentire 'sti cavolo di podcast in macchina.

"Amore mio di una vita....cos'è che ti turba?"

"Il telefono non funziona...lo voglio cambiare!"

Lo vuoi cambiare, nel senso che io devo tornare all'Auchan (110 casse Vi ricordo), e devo spiegare ad una commessa che non parla inglese che questo telefono non funziona bene e ne vuoi un'altro....

"Lo voglio cambiare, non funziona!"

...si il senso era più o meno quello....

MammaGò e Mr Big ritornano all'Auchan, giorno feriale, non tantissima folla (più o meno come da noi i giorni prima Natale), Mr Big ricomincia con il Gioca Juoer nella speranza di trovare qualcuno che parla inglese, i commessi come al solito cercavano di evitare di trovarsi sulla traiettoria di Big, ma è piuttosto difficile ignorare un Laowai biondo che si agita con le braccia alzate difronte al banchetto dei telefonini.
Una commessa si avvicina dicendo timidamente che parlava inglese...


Mammagò prova a parlare con la commessa...

"Questo telefono non funziona bene, non si sente nulla presumo che gli  altoparlanti siano rotti e poi (cosa più importante) non si collega Wifi, puoi fare qualcosa, ce lo puoi cambiare?"
"Scusa tu parli inglese?"
Non benissimo penso io, ma per dire queste quattro cose...ho già parlato in inglese, realizzo in un attimo di lucidità...

"Ho già parlato in inglese? Tu parli inglese?"
"yī diǎn ...yī diǎn"

Poco poco dice lei in cinese, comincia così un discorso in Chinglish, in cui riesco a capire che loro non possono cambiare il telefono, non possono fidarsi di un Laowai qualsiasi specialmente se si agita a braccia alzate all'interno di un supermercato rispettabile come l'Auchan di Suzhou, quindi bisogna andare al centro assistenza che certificherà che il telefono non funziona in seguito si può tornare da lei con la certificazione  (timbrata mi raccomando) e lei ci darà un nuovo telefono, ci scrive l'indirizzo del centro assitenza dietro lo scontrino lo timbra nuovamente e ci lascia al nostro destino....farei meglio a dire al mio destino...perchè sarà di nuovo Mammagò che si prenderà carico di questa incombenza....ma questa è un'altra storia....
...non è ancora finita!

Nessun commento:

Posta un commento