lunedì 7 dicembre 2009

ARRIVI E PARTENZE



...mentre tutta la comunità expat si affretta a festeggiare il Natale con mercatini, cene ed Open House, prima di ripartire verso il vero Natale e verso la vera casa, la famiglia Golosa sta lentamente trasformando la casa cinese nell'antro di Babbo Natale o Santa (come lo chiamano ormai i bambini nonostante il mio disappunto), abbiamo comprato un albero (con annessa boccetta di profumo di pino) e diverse decorazioni,  purtroppo non sono ancora riuscita a trovare un presepe.

Fra un paio di giorni arriverà la BigMadre, ed i bambini stanno impazzendo di gioia, e poi arriverà anche ZiaGò, e li ci sarà l'apoteosi della festa.

Sono soprattutto curiosi di vedere negli occhi della nonna le reazioni alla vita cinese, e lo sono anch'io, è sempre istruttivo guardare quello che a me sembra ormai "normale" attraverso qualcun'altro.

La vita procede tranquillamente, lo studio degli ideogrammi mi prende parecchio tempo, quello del Tai Chi tanta energia, e poi c'è il complicato quotidiano, i bambini da seguire negli studi e nelle attività extrascolastiche, la casa, Ayi ed il catering da mandare avanti.

La Principessa  cominciato un serissimo ( le lezioni sono dalle 18.30 alle 20.30 ma la maestra non si fa scrupolo di tenere le bambine anche fino alle nove se pensa che non si siano applicate abbastanza, senza che nessun genitore si lamenti) corso di danza classica, ovviamente, Princi è l'unica altissima bambina occidentale, ogni volta che la vedo nel suo rosa tutù mi ricorda questo cartone animato (lo è anche caratterialmente)...
...la maestra che non parla inglese,  manda settimanalmente degli avvisi tutti in cinese che io non riesco a leggere. e che devo ricordarmi di far tradurre, l'ultima volta (essendomi dimenticata dell'avviso, in realtà l'avevo sulla scrivania ma non ricordavo cosa fosse) siamo arrivate senza l'attrezzatura giusta, naturalmente la danza è una disciplina serissima anche a nove anni, e noi Laowai siamo stati guardati malissimo perchè interferivamo con l'andamento della lezione, comunque Princi è contenta conosce tutti i passi di danza in cinese, e socializza facilmente con le altre bimbe, al momento dello snack scambia volenieri i suoi biscotti fatti in casa con profumatissimi sacchetti di alghe secche.

L'Anziano sta studiando seriamente il cinese e il trombone, entrambe le cose mi occupano tantissimo spazio mentale, il primo perchè pretende di leggermi tutti gli ideogrammi che conosce, e quando non li conosce si inventa improbabili radicali, il secondo perchè se uno non sa suonare dovrebbe esercitarsi in un luogo insonorizzato, lontano dagli occhi e dal cuore di vicini e parenti, non nel mio salotto mettendo a dura prova tutto il mio amore di mamma, io non sono un'intenditrice ma sicuramente la sua musica mi fa sanguinare l'anima (e le orecchie).

Bene direi che dal fronte cinese è tutto...cappelli di Babbo Natale, Christmas Carol e grandi alberi addobati ci annunciano che le feste sono vicine...sarà strano avere la famiglia Gò riunita sotto il tetto asiatico...ma tutti noi non vediamo l'ora!

Nessun commento:

Posta un commento