venerdì 8 maggio 2009

SOHO


SOHO
SoHo, acronimo che sta' per South of Hollywood Road, e' un quartiere molto colorato, pieno di ristoranti, localini, ma anche gallerie d'arte, boutique e negozi tradizinali cinesi, dove solitamente vendono i nidi di rondine o altre stranezze disidratate.
SoHo deve la sua popolarita' anche al Mid-Level Escalator, la piu' grande scala mobile coperta del mondo, quasi 800 metri, questa scala dalle 7.20 del mattino fin alle 9.20 porta giu' le persone dall'aria residenziale del Mid-level al Central Business Center, e dalle 10.00 fino alla mezzanotte  invece compie il percorso inverso.
In questa zona c'e' solo l'imbarazzo della scelta, si possono sperimentare tutte le cucine del mondo, e dopo le dieci i pub diventano delle discoteche all'aperto, e le discese di congiunzione tra un livello e l'altro si riempiono di gente che balla e che beve, non posso consigliarVi un locale, perche' praticamente si mescolano fra di loro, alla fine il locale o la birra contano poco, Vi fermerete dove le persone Vi sembreranno piu' simpatiche...
Io e' il Signor Big ci siamo concessi una serata senza figli, l'albergo ci ha fornito un'efficentissimo servizio di Baby sitting, io ho optato per una Tata che parlava solo il cinese, perche' costava meno di una che parlava inglese (ma non poco...comunque), e perche' sapevo che i bambini l'avrebbero capita e si sarebber fatti capire, in realta' la persona che e' arrivata parlava un po' inglese, ed io li ho trovati perfettamente lavati che dormivano come angeli, lei gli ha scritto anche un tenero biglietto dove augurava loro una vita serena ed in salute.
Abbiamo scelto il ristorante seguendo il consiglio di un'amica prentandolo da casa, se scegliete un posto "in" Vi consiglio di prenotarlo, altrimenti, comunque, avrete l'imbarazzo della scelta.
Noi abbiamo scelto, "M at the fringe" un localino piccolo piccolo, dal gusto retro', con un arredamento coloniale ed il servizio curatissimo, dove abbiamo mangiato molto bene,  bevendo un ottimo vino bianco friulano.
La cena e' stata ottima, il pane meraviglioso (c'era anche il pane Carasau), la compagnia di Mr Big all'altezza della situazione, anche perche' l'abbigliamento non lo era affatto...non essendosi "ricordato" di questo importantissimo appuntamento con ME, SUA MOGLIE, non si era portato nulla di adatto, cosi' mentre io me ne stavo strizzata nel mio meraviglioso tubino di D&G arrampicata su un tacco da dodici, lui se ne stava imbarazzatissimo nelle sue AllStar un po' sdrucite....ma com'e' che si dice l'abito non fa il monaco...e' la compagnia che conta...alla fine poco importa se lui sembrava il mio autista!
Non riesco a linkarVi il ristorante non mi si apre la pagina...comunque lo trovate, ce n'e' uno sul Bund ed uno ad Hong kong.

Nessun commento:

Posta un commento