lunedì 5 gennaio 2009

LUOGHI COMUNI



In questi giorni sono stata vittima di alcune domande ridicole e retoriche, dettate da leggende metropolitane o da falsi miti...e ieri sera ad una cena con amici italiani ed altri espatriati (in patria) mi sono accorta che anche a loro erano state rivolte le stesse domande, e che anche loro rispondevano ormai in maniera un po' seccata, perché ci sono domande, in cui basterebbe solo un pò di buon senso, anche uno che non ha mai messo piede in Cina ci può arrivarci da solo.
Alcuni di loro mi hanno suggerito di scrivere un vademecum da distribuire ai parenti e agli amici, qualcuno mi ha detto facciamone un calendario per il prossimo anno, il quale dovrebbe contenere tutti i falsi luoghi comuni sulla Cina, o il chiarimento delle stranezze cinesi.

Se a voi ne vengono in mente altri io li documento e li aggiungiamo...e poi l'anno prossimo come regalo di Natale un bel calendario “VeraCina”...

Gennaio....i cinesi muoiono, ed in Cina ci sono i cimiteri (come ovunque), il colore del lutto è il bianco, e anche in Italia ci sono le tombe dei cinesi, basta andare a controllare nei cimiteri milanesi o nella zona di Prato dove la comunità asiatica è più numerosa.
Non ci sono cinesi nei ravioli al vapore, la maggior parte di loro, se ne ha la possibilità, torna a morire in patria, il corpo dovrebbe essere seppellito nella terra in cui è nato, anche loro, però possono avere incidenti o malattie.
Sto generalizzando in maniera benevola, perché non discuto che ci siano cinesi disonesti che fanno tratta di manodopera e di documenti...ma pensare che finiscano nei ravioli è un po' laborioso.

Febbraio...i cani, un altro argomentaccio.... io assaggio tutto...ma nessuno mi ha mai offerto un cane, il cane viene concepito come pietanza solo nella provincia del Guagdong (ma anche lì non è così diffuso), è vero che si mangiano cose strane e che la Cina ha vissuto momenti di carestia in cui tutto quello che si muoveva veniva mangiato, ma mi risulta che anche in Italia ci sono stati momenti in cui non si vedevano gatti per strada, e mi sembra che lumache e rane le mangiamo anche noi. E' solo una questione di costumi diversi...ma com'è difficile accettare la diversità!

Marzo...ma sono gialli, gialli?...Non non sono gialli nel senso di Omer Simpson, hanno un colorito diverso dal nostro certo, ma guardatevi attorno, neanche noi abbiamo un colorito standard, ci sono pelli chiare o un po' più scure...diversità...questa sconosciuta!

Aprile...no...no...NO... solo vivendo sul territorio cinese non ci verranno mai gli occhi a mandorla, possiamo anche mangiare riso tutti i giorni ma niente occhi a mandorla. Ci dispiace ma è così...

Diciamo che per il momento mi fermo qui...ma se vi vengono in mente altre stranezze...o se qualcuno che passa di qua vuole integrare con le sue esperienze è il benvenuto....Casa golosa è aperta a Voi e alle vostre esperienze di viaggio...

Nessun commento:

Posta un commento