mercoledì 12 novembre 2008

COSA METTO SOTTO L'ALBERO?



http://lioninthesunflorals.com/images/Christmas_Tree_Decoration.jpg

Stamattina sono partita per Shanghai, decisa a cominciare l'acquisto di qualcosa per Natale, la citta è già addobbata, brillante di luci e decorazioni, piena di gente e di turisti come al solito. Le nostre tappe quasi obbligate, sono quasi tutte sulla Nanjing road, una strada che per dieci kilometri snocciola negozi di brand famosissimi.
Noi svoltiamo all'altezza di Zara per andare dalla "Ladra", ci si infila in un Hutong, passando di colpo dallo scintillio della Nanjing road,  ad un ambiente proprio cinese, il vecchietto che gioca a majiong, quello che fa gli esercizi, e quella che prepara il pranzo davanti alla porta di casa.
Si entra in una di queste porticine, si attraversa la cucina, il salotto e ci si ritrova in un "negozio" di borse, di ogni marca e di ogni modello, ma essendo "Ladra", ed avendo un giro di turisti americani notevole, non fa partire neanche la trattativa se tu non sei disposto a pagare dai 1000 ai 2500 yuan.
Di solito vado li a "schiarirmi" gli occhi per poi proseguire verso qualcosa di molto più economico, l'altro store dove mi fermo di solito, è al 580Nanjing road, entrando in questo posto si viene letteralmente assaliti dai venditori, che ti invitano a entrare nel negozietto, ed arrivano a strattonarti per farti entrare proprio da loro.
Qui si trova proprio tutto, i souvenir, la seta, le borse, i pigiami di seta, i timbri, i pennelli, il tè, tantissime cose, forse troppe.
Ai regali mi piace pensare con anticipo, e non posso pensare di comprarli in Italia, perchè rientriamo il venti di dicembre, mi piace pensare alle persone, alle loro case, ai bambini e alle loro faccie stupite, mi piace pensare ai regali con cura ed attenzione, mi piacciono i pacchetti sotto l'albero, mi piace l'attesa, guardare la scatola impacchettata immaginandone il contenuto.
Da qui però mi sembra tutto troppo distante, le decorazioni ci sono, gli alberi di Natale cominciano a spuntare nelle vetrine, ma il sole è alto nel cielo, fa caldo, ed il caldo ti fa pensare che il Natale sia una cosa ancora lontana, mentre questi sette mesi di Cina sono passati velocemente, e velocemente volerà anche quest'ultimo.
Inoltre mi sembra di avere un gusto alterato per le cose, la seta con i dragoni, le ciabatte colorate, i piumoni imbottiti di seta, i servizi da tè, i ventagli, e tutto il pregevole artigianato cinese, mi sembrano cose così lontane dall'Europa per metterle in valigia.
Immagino le scatole di seta ricamata con le peonie in un salotto italiano, o il servizio da tè in una credenza italiana...non lo sò.
Ho le idee molto confuse per il prossimo Natale!
Cosa Vi piacerebbe ricevere dalla Cina...cosa Vi piacerebbe nel Vostro salotto!

Nessun commento:

Posta un commento