giovedì 7 agosto 2008

OLIMPIADI





Un post sulle olimpiadi da me  che sono qui in Cina è quasi d'obbligo...
vorrei eliminare da questo contesto il gioco del giusto o dello sbagliato, vorrei evitare di cadere in polemiche che non mi competono, e che riguardano probabilmente solo i "grandi", se un errore è stato fatto, è stato al principio di tutta la storia, quando si è deciso che i giochi olimpici del 2008 si sarebbero svolti a Pechino, che già una volta ne aveva chiesto l'assegnazione.
I Giochi si svolgeranno a Pechino, è un dato di fatto, prendiamo atto di questa decisione, sicuramente discutibile, e cominciamo a guardare oltre.
Oltre i "grandi" ci sono i piccoli, c'è la gente comune che ha cominciato a studiare l'inglese per fare i volontari durante i giochi, ci sono i tassisti che hanno dovuto imparare almeno, cento frasi in cinese, per lavorare durante i giochi, ci sono quelli che non sputano più per terra, e quelli che stanno imparando a mettersi in fila, c'è la Pechino delle targhe alterne, ci sono schiere di cinesi orgogliosi che non vogliono far perdere la faccia al loro Paese.
Poi ci sono gli atleti, che aldilà delle polemiche, hanno lavorato, sudato, gioito e pianto, e che adesso sono ad un passo dall'inizio di questa tormentata avventura, guardiamo le olimpiadi dal loro punto di vista, lasciamo perdere i governi ed i governanti.
L'errore c'è stato all'inizio dell'avventura, per motivi, che forse sono difficili da comprendere, un paese come la Cina è tutt'altro che adatto a questa manifestazione che da sempre rappresenta fratellanza e unione tra i popoli nel rispetto dei diritti di tutti, ma domani questo giochi inizieranno ed io insieme a tutta la famiglia golosa li seguiremo godendo  della spettacolo che gli atleti riusciranno a darci... 

Nessun commento:

Posta un commento