lunedì 25 agosto 2008

LIBERTÀ






La mia libertà è durata poco, solo qualche giorno, giusto un’illusione, uno spiraglio di colore, una boccata d’aria tra le grigie nuvole.
Mi era molto cara la mia libertà, anche se vi confesso che mi aspettavo che da un momento all’altro potesse essermi tolta, ne ho goduto, ho saltellato qua e la come una ragazzina al Luna park, riempiendomi gli occhi di preziose parole, e di diari romantici, e durato poco, ma ho saputo cosa vuol dire,  gioisco di questo.
Molti vivono senza libertà dall’inizio alla fine dei loro giorni, molti sanno che esiste e ne hanno un concetto strano, legato  solo alla materia, tanti altri come me, sanno che c’è e la apprezzano, ne vivono ogni attimo, e si rendono conto che potrebbe esserti tolta.
Sono molte le cose che possono togliertela, una malattia, un cattivo matrimonio, una pessima classe politica, e la chiusura dei pensieri in schemi predisposti da qualcun altro.
Mi hanno relegato in una gabbietta, ma tra una sbarra e l’altra si può guardar fuori, con pensieri liberi si può fuggire, l’importante è sapere che fuori dalla gabbia c’è qualcosa per cui valga la pena.
Prima o poi riuscirò ad evadere, a trovare una falla in questo sistema e rivedrete il mio profilo che dolcemente si fonde con quello di Anziano…aspettatemi tornerò a leggerVi ancora.

Nessun commento:

Posta un commento