lunedì 11 agosto 2008



Ieri da bravi tifosi volevamo vedere la partita dell'Italia, ma qua da noi era praticamente ora di cena, e da queste parti si cena presto.
I cinesi cenano presto ma anche tutti i tedeschi che lavorano alla Bosch non scherzano, sono gli unici occidentali che alle cinque e trenta sono già a casa, ed il sabato non lavorano mai.
Insomma, usciamo a cena diretti al "Sorrento"ristorante italiano, che avevamo visto pubblicizzato sul magazine mensile, dove scrivevano che le pizze erano buone, l'atmosfera da "...casa italiana..." con tanto di foto della nazionale azzurra alla parete.
Big esordisce dicendo che sicuramente avremmo visto la partita anche lì, al ristorante italiano ci sarebbe stato  un televisore sintonizzato sull'evento.
Io che seguo la vecchia filosofia..."...meglio mangiare male in un ristorante cinese, che in uno italiano..."...spendo di meno, e mi incazzo pure di meno, cercavo di scoraggiare questa sua intenzione.
Alla fine ho ceduto alla sua voglia di pizza...ovviamente di italiani neanche l'ombra, di partita italiana neanche l'ombra, anche perchè la Cina giocava alla stessa ora...
Sintesi della serata, abbiamo mangiato una pessima pizza, non abbiamo visto la partita, inoltre ci siamo trovati attorniati da tifoseria cinese, anche se non erano ne rumorosi nè arrabbiati, riescono ad essere Zen anche quando perdono...
Tutte le Tv di questo paese...nei taxi, al market, nei locali, sull'autobus, anche i maxischermi sui palazzoni...tutti sono sintonizzati sui Giochi, dall'alba al tramonto.

Nessun commento:

Posta un commento