mercoledì 23 luglio 2008

LETTERA D'AMORE 3



La cara Rita mi ha affidato una lettera d'amore preziosissima, la ripongo qui nella scatola rosa...grazie!
Questo è il vero motore del mondo....
Al mio piccolo miracolo...
Sei arrivato all'improvviso, non ti abbiamo cercato, ma appena abbiamo saputo di te, ci siamo resi conto di non potere più farne a meno.
Ti abbiamo atteso con ansia, gioia e speranza. Sono stati nove mesi stupendi, ricchi di enormi gioie e sorprese.
Tu crescevi dentro di me, il mio pancione ne era la prova ed io ne andavo fiera.
Ad un certo punto ho avvertito i tuoi "calci", quello è stato il momento più bello della gravidanza, tu non solo c'eri ma potevo anche "sentirti".
Ti ho sognato mille volte e altre mille ho cercato di immaginare i tratti del tuo volto, senza mai riuscirci.
Io e papà abbiamo fatto progetti e sogni ad occhi aperti.
Finalmente sei arrivato, sei qui con noi, i nostri occhi si sono incrociati, le mie mani ti possono accarezzare ed in te nascondi tutto l'Amore che io e tuo padre proviamo l'uno per l'altra e tutto l'Amore che entrambi proviamo per te.
Sei il nostro piccolo miracolo e lo sarai per sempre.
Avrei voluto avere per noi un parto naturale ma non è stato possibile, vorrei poter prendermi cura di te come meriti, ti darei tutta me stessa se solo potessi, ed invece non posso. Dio inspiegabilmente ci ha messo a dura prova proprio in questo momento che doveva essere il più bello della nostra vita, ma noi supereremo tutto insieme, te lo prometto.
Il suono del tuo primo pianto e il ricordo della prima volta che ti ho visto, ancora sporco e con il cordone che ci aveva resi UNA COSA SOLA fino ad un momento prima, resteranno nella mia memoria per sempre.
Ho provato la gioia immensa di allattarti solo per pochi giorni, ma mai al mondo potrò dimenticare l'incredibile emozione che si prova e mai al mondo potrò dimenticare il profondo dolore che ha trafitto il mio cuore quando ho scoperto che non era più possibile allattarti.
Ti guardo, ti osservo, ti accarezzo, ascolto il tuo profumo e la tua voce, guardo nella profondità dei tuoi occhi e mi commuovo per la forte emozione che mi scoppia nel cuore.
Guardo tuo padre e te insieme e mi innamoro di voi sempre di più, perchè insieme siete davvero teneri.
Starei a guardarvi per sempre perché niente mi da più serenità.
Sogno il momento in cui ti prenderò in braccio per cullarti senza temere di farti cadere, sogno il giorno del nostro primo bagnetto, del nostro primo pannolino, della nostra prima passeggiata e di tutte le altre nostre prime volte.
Aspetto il giorno in cui torneremo tutti e tre a Palermo e saremo finalmente SOLI e liberi di scrivere la storia della nostra famiglia.
Adessola tua mamma sta male, ma mi rimetterò presto in piedi e saremo per sempre felici, te lo prometto.
Ti Amo piccolino mio e ti auguro tutte le gioie del mondo e l'amore e la protezione di Dio.
Io farò tutto quello che posso per renderti felice e per rendere felice il tuo papà perché voi siete tutta la mia vita.
Con tutto l'Amore del mondo
la tua mamma


Nessun commento:

Posta un commento