mercoledì 16 luglio 2008




L’amore ci spaventa…
Ci emoziona…ci trascina…ci travolge…e molto spesso tutto questo spaventa…
Cerchiamo di razionalizzare, di capire il perché…
…capire dove ci porterà…
Non ci rendiamo mai conto che le tempeste emozionali arrivano attraverso porte chiuse, porte che non pensavamo si potessero aprire, barriere che non credevamo superabili da nessuno….
La paura dei limiti, nostri e degli altri, ci spaventano….
Guardiamoci come esseri umani….
Forse ci spaventa la paura della perdita o quella del tradimento…
Ci spaventano le scelte definitive, il matrimonio e la convivenza…
Rivedersi attraverso i figli e pensare ai nipoti…
Vedersi addormentati, malati o stanchi…
Vedere le rughe dei primi quarantanni…e segretamente sperare di non vivere mai l’ultimo giorno della vita dell’altro…
…sperare di non accompagnarlo nella malattia e neanche nella cattiva sorte…paura…
…che possa finire…e allora razionalizziamo i sentimenti…
…però…comunque…potrei…dovremmo…sarebbe meglio…
…l’amore non è razionalità…è amore…
Non è troppo, non è poco, non è per sempre, non è dare, e non è avere…
AMORE semplice…semplice AMORE…
…è l’anima che parla con il mondo…senza ostacoli e senza barriere…
…è l’uomo, la donna, gli amici, i bambini che dividono con te la strada…ovunque essa porti…

Nessun commento:

Posta un commento