giovedì 6 marzo 2008

Esercizi di rifacimento


Nel progetto di rifacimento prima del rientro di Mister Big,  Mammagolosa è stata dal parucchiere dopo tanto tempo che non ci andava.
Andare dal parrucchiere la trovo una bella perdita di tempo, e non perchè io sia intellectual-chic, ma proprio perchè dopo pochi minuti, vento, pioggia, bambini, odore di cucina si accaniscono con la piega di Mammagolosa.
Comunque era in progetto e stoicamente ho perso tre ore a farmi fare qualcosa che dovrebbe chiamarsi Baylage, tipo sfumature, qualcosa che secondo la ragazzina parrucchiera spettinata avrebbe dovuto migliorare anche il mio viso spigoloso...bha non sapevo di avere il viso spigoloso.
Dopo avermi messo il colore ha creato sulla mia testa una specie di vaporosa nuvoletta con la carta cellophane...
" Signora,deve restare molto ferma per almeno venti minuti, vuole qualcosa da leggere"
...dopo un minuto torna con un paio di riviste di moda grosse come  tomi enciclopedici, impossibili da tenere in mano, e comunque con poco da leggere, una volta c'erano le riviste di gossip, in un paio di ore eri a conoscenza di tutti gli amori dal Principato di Monaco alle Baleari...ho taliato i pupi per venti minuti....come diceva un vecchissimo bisnonno che non sapeva leggere ma che si dava un tono tenendo in mano un giornale.
Intanto sono arrivate altre signore,una delle quali, ve lo giuro, ha mostrato i peli delle ascelle alla parucchiera per farle capire le reali sfumature dei suoi capelli.
E' diventato difficile anche andare dalla parucchiera....
...ti imbustano in un kimono di carta...
...ti igienizzano la poltrona e il lavatesta...
...ti fanno qualcosa che si chiama baylage...
...ti danno da leggere qualcosa che non si legge...
...ti ispezionano le ascelle per decidere il colore...
com'è difficile...farsi belle...e meno spigolose. 


Taliare i pupi, in siciliano vuol dire guardare le figure.

Nessun commento:

Posta un commento